Calciomercato Inter, salta ancora l’incontro per il rinnovo di Brozovic: la situazione

0
200

L’Inter dopo aver rinnovato il contratto di Lautaro Martinez ed annunciato ufficialmente, ha in cantiere il rinnovo di Barella. Non ancora quello di Brozovic

Dopo aver annunciato ufficialmente il rinnovo di Lautaro Martinez, in casa Inter si inizia a pensare ai prossimi movimenti. Dal rinnovo di Barella a quello di Marcelo Brozovic.

Brozovic scambio con Tolisso
Brozovic © Getty Images

Dopo aver annunciato ufficialmente il rinnovo di Lautaro Martinez, in casa Inter si inizia a pensare ai prossimi movimenti. Dal rinnovo di Barella a quello di Marcelo Brozovic. Proprio quest’ultimo, che andrà in scadenza il prossimo 30 giugno 2022, è un nodo da sciogliere. Dopo i rinvii delle scorse settimane, arriva l’ennesimo slittamento dell’incontro tra l’entourage del calciatore e la dirigenza nerazzurra. Ma questa volta è per l’impossibilità dei rappresentanti del calciatore di lasciare la Croazia.

LEGGI ANCHE>>> Inter, arrivano le firme sui rinnovi

I motivi di questo continuo tira e molla sembrano abbastanza chiari. In primis c’è la richiesta del padre-agente del calciatore che ha avanzato una proposta da 6 milioni di euro. Attualmente Brozovic ne guadagna 3,5 circa e la richiesta pervenuta in Viale della Liberazione sembra eccessiva. La dirigenza nerazzurra ha lasciato intendere che per trovare un’intesa, l’Inter non si spingerà oltre i 4,5/5 milioni di euro netti più eventuali bonus. Strada che, apparentemente, sembra in salita.

Calciomercato Inter, sirene inglesi per Brozovic?

Nelle scorse settimane i rumors di mercato intorno a Marcelo Brozovic si erano intensificati. Dal Barcellona al Manchester United, alcuni club si erano mossi per cercare di capire le intenzioni future del giocatore. Il centrocampista croato, dal canto suo, ha sempre sottolineato la volontà di rimanere a Milano. Il rischio è un eventuale arrivo di Antonio Conte sulla panchina dei Red Devils che potrebbe complicare le cose.

L’entourage del calciatore è rimasto in Croazia, come menzionato prima, per motivi personali. L’Inter dal canto suo conta di chiudere entro Natale l’accordo per il rinnovo del contratto onde evitare di arrivare a gennaio con il rischio di perderlo a parametro zero.