Inzaghi: “Primo gol di Dzeko una liberazione”. Poi esalta Perisic

0
81

Le dichiarazioni di Simone Inzaghi dopo il match contro lo Shakhtar vinto dall’Inter grazie alla doppietta di Edin Dzeko

L’Inter fa il suo dovere battendo lo Shakhtar al ‘Meazza’. Decisiva la doppietta di Edin Dzeko dopo sessanta minuti da incubo e tensione tra gol mangiati e annullati. Inzaghi e i suoi ora sperano in buone notizie da Tiraspol. Se lo Sheriff non dovesse battere il Real, la qualificazione agli ottavi di Champions sarebbe ufficiale.

Simone Inzaghi ©LaPresse

Il primo gol di Dzeko, dopo aver creato tanto, è stata una liberazione…“, ha confessato il tecnico nerazzurro al microfono di ‘Sky Sport’: “Gli ottavi sarebbero un grande traguardo, questo lo dissi il giorno della mia presentazione. Questo era l’obiettivo fin dall’inizio, un obiettivo che l’Inter non raggiunge da dieci anni. Adesso aspettiamo. Se possiamo arrivare in fondo sia in Italia che in Europa? Le insidie sono tante – ha risposto Inzaghi – La strada è ancora lunga, ma è chiaro che volevamo questa vittoria a tutti i costi. Quanto ho cambiato rispetto ai tempi della Lazio? Dipende dalle caratteristiche dei giocatori che hai a disposizione, anche alla Lazio abbiamo giocato molto bene. Qui ho trovato un grande gruppo, i ragazzi mi seguono, sono straordinari. Sto cercando di trasmettere le mie idee, purtroppo in campionato abbiamo qualche punto in meno che cercheremo di recuperare“.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Un croato (di nuovo) sul tavolo della dirigenza: ‘occasione’ a zero

Inter-Shakhtar, Inzaghi: “Perisic un valore aggiunto, vuole giocare sempre”

Ivan Perisic ©Getty Images

In conclusione Inzaghi ha risposto su Perisic, in forma straordinaria e anche stasera autore di una prova eccellente, con l’assist a Dzeko del raddoppio: “Sta facendo benissimo, per quattro anni di fila l’ho affrontato da avversario ed era sempre un problema. Per noi è un valore aggiunto, ogni tanto lo faccio riposare ma lui vorrebbe giocare sempre”.