Inter nella ‘bufera’ | Nessun accordo e si va in tribunale

0
1593

La soluzione non sembra essere stata ancora trovata, lo scontro ora si fa sempre più duro

La vicenda va ormai avanti dallo scorso ottobre, quando ben tre magazzinieri sono stati licenziati. La società nerazzurra non ha ancora ben chiaro dove collocarli, ed ora i tre rischiano di essere lasciati direttamente a casa.

LEGGI ANCHE >>> Roma-Inter, Inzaghi: “Un piacere incontrare Mourinho. Loro quattro non ci saranno”

Da sinistra verso destra Marotta, Zhang e Antonello ©LaPresse

Si tratta precisamente di: Davide Baccarini, Paolo Di Francesco e Emiliano Roman (quest’ultimo part-time). La situazione sembrava destinata a risolversi, tanto da non creare neanche così tanto clamore, ma invece ciò che sta accadendo nelle ultime ore sta facendo parlare parecchio. Come riporta ‘Tuttosport’, ieri la Cgil di Milano ha fornito un nuovo aggiornamento, tant’è che dichiara: “L’Inter ha formulato una nuova proposta non accettabile, nella quale è stato offerto loro l’assunzione per una società di trasporti come autisti di linea. L’offerta risulta essere inadeguata poichè non compatibile con la professione e l’età dei lavoratori”. Per garantire un minimo di serenità, la società propone ora un incentivo economico seppur insufficiente. Nelle ultime ore la situazione sembra ormai essersi aggravata, a tal punto che la Cgil fa sapere che in caso di mancati accordi verranno avviate azione legali. Il rischio, quindi, è che venga portata l’Inter in tribunale.

Paolo Scelzi