La scoperta dell’acqua calda

0
960

Il commento critico della sfida fra Real Madrid e Inter andata in scena ieri sera al Santiago Bernabeu

Qualcuno ieri sera ha scoperto l’acqua calda, ovvero che il Real Madrid è più forte dell’Inter. Parafrasando Mourinho, molto più forte in condizioni normali. Due categorie sopra pur non essendo quello di qualche stagione fa.

Bastoni contro Kroos in Real Madrid-Inter ©Getty Images

Di male in peggio ‘Tuttosport’, il quale ha titolato “Troppo Real per l’Inter”. A noi invece quello di ieri è apparso un Real normale. Nel senso che ha fatto il minimo sforzo per la vittoria, giocando all’italiana (attendiamo un editoriale di Sacchi ‘contro’ il suo Ancelotti…) nel senso buono e cattivo del termine: difesa e contropiede, con grande cinismo e sfruttando quasi appieno la classe dei suoi campioni intramontabili, Kroos su tutti. Su quelli presunti nuovi, Vinicius e altri, abbiamo dei dubbi a differenza della grancassa mediatica madrilena e madridista.

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Brozovic ad altezza Lautaro: il rinnovo ora è vicino

L’Inter ha fatto il suo, avrebbe dovuto andare oltre i propri limiti per fare l’impresa. Non ci ha convinto il cambio di Brozovic, che stava giganteggiando a centrocampo. La sostituzione l’abbiamo presa male anche noi. Lui e Perisic ad altezza del palcoscenico, non a caso parliamo di due che hanno giocato la finale di un Mondiale. Benissimo pure Bastoni. Lautaro modesto, Barella troppo nervoso e ingenuo, in generale in serata no al di là del rosso che rischia di fargli saltare gli ottavi.