Cagliari asfaltato e sorpasso al Milan in testa | Barella si riscatta

0
209

Cronaca, tabellino, top e flop della sfida Inter-Cagliari andata in scena al Meazza e valevole per la diciassettesima giornata di Serie A

L’Inter asfalta il Cagliari di Mazzarri e si prende la vetta della classifica. Sorpasso sul Milan, ieri fermato a Udine, e +4 sul Napoli di Spalletti oggi sconfitto in casa dall’Empoli.

Inter-Cagliari, pagelle e tabellino
I giocatori dell’Inter ©LaPresse

Poteva finire sette-otto a zero, ma Cragno è in gran serata e allora i nerazzurri non vanno oltre il poker. Alla mezz’ora apre Lautaro di testa su corner di Calhanoglu, poi l’argentino sbaglia ancora una volta dal dischetto sprecando la chance del raddoppio. Raddoppio che comunque lo sigla Sanchez a inizio ripresa con un tiro al volo su cross al bacio di Barella. Il tris lo firma invece Calhanoglu con un destro da fuori area. Chiude i conti Lautaro. L’Inter (si) diverte, vince e si prende il primo posto, con margini di fuga.

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Brozovic ad altezza Lautaro: il rinnovo ora è vicino 

Pagelle e tabellino Inter-Cagliari

TOP

Dumfries – Una costante spina nel fianco per l’ex Dalbert. Gioca con coraggio e maggiore sicurezza dei propri mezzi. Si procura il rigore, peccato per l’occasione da gol (che sarebbe stato meritatissimo) sciupata nella ripresa.

Lautaro – Il Cagliari è in bianco, ma il ‘Toro’ vede ugualmente rosso. Apre e chiude con due grandi gol, giocando con generosità e altruismo. Il rigore sbagliato, un altro dopo quello nel derby, è solo un goccia nell’oceano.

Sanchez – Diversi lampi nel primo tempo, nella ripresa ha maggiore spazio e sale in cattedra. La rete del raddoppio è del Sanchez dei bei tempi ed è pesante perché mette definitivamente in discesa la partita. Nel finale prende pure la traversa.

Barella – Si mette Madrid alle spalle disputando fin dall’inizio una partita di sostanza ma anche di grande qualità, vedi il super assist per Sanchez e quello pregevole per Lautaro. Cragno, in seratissima, gli nega un golazo.

Calhanoglu – In fiducia costante il turco. Serata col piede caldissimo, da corner serve il pallone a Lautaro dell’uno a zero e poi trova il tris con un destro a giro che è poi una delle sue specialità.

Bastoni – Se avesse fatto quel gol sarebbe crollato San Siro. Definirlo difensore sarebbe riduttivo, è sulla strada per diventare un fuoriclasse. L’assalto dei top club europei è scontato, l’Inter dovrà però tenerselo stretto in tutti i modi.

FLOP (Nessuno)

INTER-CAGLIARI 4-0
28′ e 67′ Lautaro, 50′ Sanchez, 65′ Calhanoglu

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Dumfries (71′ Dimarco), Barella, Brozovic (71′ Vidal), Calhanoglu (75′ Sensi), Perisic (82′ Zanotti); Sanchez, Lautaro (71′ Satriano). All.: S.Inzaghi

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Caceres (70′ Zappa), Godin, Carboni (81′ Carboni); Bellanova, Grassi (58′ Lykogiannis), Marin, Deiola (81′ Oliva), Dalbert; Joao Pedro, Keita (70′ Pavoletti). All.: Mazzarri

ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido
VAR: Pairetto
AMMONITI: Lautaro, Cragno, Deiola
NOTE: 43′ Cragno para rigore Lautaro