Calciomercato Inter, scambio più soldi | La ‘carta giusta’ si chiama Sensi

0
1781

Stefano Sensi non trova molto spazio mentre in sede di calciomercato potrebbe divenire pedina importante per arrivare ad un talento che piace alla dirigenza 

Il centrocampo dell‘Inter, al netto di un vice Brozovic che in questo momento non c’è, resta tra i più completi e variegati dell’intera Serie A. In particolare nella batteria di mezzali non mancano soluzioni per Simone Inzaghi che ha in Barella e Calhanoglu i titolari, mentre Vidal Sensi, Gagliardini rappresentano le alternative maggiormente accreditata per una mediana che ha quindi fin troppe frecce al proprio arco.

Sensi e Inzaghi ©LaPresse

Ciononostante Marotta e soci guardando anche al futuro, con Davide Frattesi del Sassuolo che ha impressionato tanto i nerazzurri quanto le altre big. In un certo senso la chiave giusta per arrivare al talento dei neroverdi l’Inter potrebbe averla proprio sotto gli occhi.

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Brozovic ad altezza Lautaro: il rinnovo ora è vicino 

Calciomercato Inter, Sensi è la carta per arrivare a Frattesi: la situazione

Davide Frattesi ©LaPresse

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI

Impatto enorme in questo campionato di Serie A per Frattesi, mediano duttile e dal grande dinamismo con anche ottime doti in fase di inserimento e realizzazione. Per battere la concorrenza l’Inter potrebbe trovare la carta giusta nel grande ex di turno, Stefano Sensi.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, Inter all’italiana | Marotta ‘studia’ il poker di colpi

LEGGI ANCHE >>> Inter, accordo quinquennale: agente a Milano per chiudere

Il centrocampista classe 1996, che non trova troppo spazio neanche con Inzaghi, potrebbe tornare in neroverde in uno scambio per Frattesi (nel mirino anche di Juventus e Milan) con la valutazione dell’interista sui 15 milioni, ai quali ne andrebbero affiancati altrettanti per fare breccia nel Sassuolo, nel quale militano altri obiettivi di mercato di Marotta, vale a dire Scamacca e Raspadori. Per quanto riguarda l’affare Frattesi, andrebbe però convinto anche Sensi a tornare in Emilia.