Tuchel: “Siamo felici di esserci presi il tempo per analizzare il fatto con calma”

0
19

Inter, il tecnico del Chelsea Thomas Tuchel ha voluto dare tutte le spiegazioni sulla situazione con Romelu Lukaku

Romelu Lukaku ©LaPresse

L’allenatore del Chelsea Thomas Tuchel ha voluto dare le sue spiegazioni sulla situazione tra lui e Romelu Lukaku, dopo le dichiarazioni dell’attaccante di qualche giorno fa. Queste le parole del tecnico: “Mi hanno sorpreso, ora vuole rimediare“. Per quanto riguarda la questione sulla possibile cessione del giocatore, sembrerebbe per il momento tutto scongiurato, ma in merito l’allenatore ha detto: “Prima di tutto, siamo felici di esserci presi il tempo per analizzare il fatto con calma. Lui si è scusato e oggi è tornato ad allenarsi in gruppo. La cosa più importante era capire che non fosse un’azione intenzionale prima di una grande partita e credo sia così. È consapevole di quello che è successo e sente la responsabilità di dover rimediare, anche se è normale che possa rimanere qualche strascico. Noi siamo felici che sia il nostro giocatore e lo difenderemo. Si sta impegnando molto, è per questo che le sue parole mi hanno sorpreso. Ha segnato contro il Villa e nella partita successiva: non ho mai avuto il minimo dubbio sul suo impegno. È un ragazzo emotivo, non si tira indietro con la sua opinione.

LEGGI ANCHE >>> E’ fatta per la cessione: annuncio UFFICIALE del presidente

LEGGI ANCHE >>> Pinamonti, scacco matto su… Scamacca e Raspadori

Non dobbiamo solo biasimarlo e puntare sul lato negativo della cosa, dobbiamo adattarci. Ha creato un rumore indesiderato, ma non ci sono dubbi sul suo impegno con la squadra. Penso che i giocatori ottengano il meglio da sé stessi. Con Romelu non si tratta di trovare posizioni: lui è un attaccante, un numero nove e basta. Si tratta di adattarsi a una squadra diversa, compagni, poi arriva il Covid. Con lui siamo in una situazione del tutto normale. Dobbiamo essere abbastanza maturi da accettare le scuse e lasciare indietro questa situazione per preparare al meglio le prossime partite”.