Scamacca l’erede di Dzeko: le cifre dell’intesa col bomber

0
254

Il mercato estivo dell’Inter sarà a forti tinte neroverdi. Il legame col Sassuolo si intensifica con Scamacca che potrebbe essere l’erede offensivo di Edin Dzeko 

Gennaio è alle spalle mentre giugno è già all’orizzonte nelle menti dei dirigenti dell’Inter, che lavorano con largo anticipo su quella che sarà la prossima sessione di calciomercato. A tal proposito Marotta e soci hanno già insidiato il seme nell’ultima finestra di trasferimenti, con i rapporti col Sassuolo che crescono a vista d’occhio e potrebbero portare concretamente a due colpi estivi per Simone Inzaghi.

Inter, dubbi in attacco per Inzaghi: il tecnico ha lavorato esclusivamente con Dzeko
Simone Inzaghi a colloquio con Edin Dzeko ©LaPresse

Un segnale per il futuro è stato anche lanciato con l’arrivo già ora di Robin Gosens, che andrà a sostituire l’eventuale partenza di Perisic. Con l’arrivo del caldo estivo invece i nerazzurri riallacceranno i discorsi avviati col Sassuolo per portare a Milano il duo composto da Scamacca e Frattesi, così da potenziare centrocampo e attacco per il futuro.

Calciomercato Inter, non solo Frattesi dal Sassuolo: anche Scamacca pronto ad essere l’erede di Dzeko

Frattesi e Scamacca ©LaPresse

Frattesi più Scamacca sono i due futuri colpi dell’Inter: con il centrocampista ex Roma c’è già l’intesa, mentre con il giovane centravanti ex PSV classe 1999 si troverà senza troppe difficoltà. In questo senso per l’attaccante in maglia 91 del Sassuolo potrebbe bastare una proposta sui 2 milioni di euro netti più bonus per cinque anni al calciatore, per un totale di 20 milioni di euro lordi.

Si andrebbe così a ricompletare anche all’Inter una coppia ben oleata che al Sassuolo sta facendo benissimo sotto la sapiente guida dell’ottimo Dionisi, che soprattutto nel caso dello stesso Scamacca è riuscito ad esaltarne al meglio qualità fisiche e tecniche, portandolo a quel salto di qualità che tanto gli è mancato, soprattutto dal punto di vista della continuità, negli ultimi anni in giro per l’Italia.