Non un semplice prestito: conferme sul ‘patto’ tra Inter e Chelsea

0
612

Il centravanti belga ha promesso amore alla causa nerazzurra, potrebbe non restare soltanto un anno come finora immaginato

Alla notizia che Inter e Chelsea avessero trovato l’accordo sul prestito oneroso di Romelu Lukaku ad 8 milioni di euro più relativi bonus, il popolo nerazzurro si è diviso in due tra chi lo ama alla follia e chi non ha dimenticato il gesto poco solidale alla causa nerazzurra della scorsa estate.

Interlive | Lukaku: quanto offre l'Inter e l'apertura da Londra
Romelu Lukaku in azione ©LaPresse

A poche ore dalla firma e l’ufficialità dell’accordo, i tifosi potrebbero restare spiazzati dall’ennesimo colpo di scena che farebbe ricredere anche i più scettici. Sebbene la normativa FIFA non permetta trasferimenti a titolo temporaneo per più di una stagione, tra Inter e Chelsea pare ci sia una sorta di ‘patto‘ che condurrebbe il calciatore a vestire nerazzurro anche per la stagione 2023/2024. Questo per la volontà ferrea dello stesso calciatore di voler tornare ad essere una figura di prestigio negli schemi dell’Inter anche nel futuro più lontano.

Per di più, come già anticipato da ‘interlive.it‘, si rafforzano le voci relative alla possibilità che l’eventuale riconferma di Lukaku in prestito anche per il 2023 possa includere un’opzione di trasferimento a titolo definitivo. Su questo il regolamento FIFA non impone limiti ed è dunque da considerare anche questo scenario.