Interlive | Correa può partire: sondaggio del Napoli

0
343

Correa è approdato all’Inter via Lazio l’estate scorsa in prestito oneroso con obbligo di riscatto per un totale di circa 30 milioni di euro

Le uscite in attacco, come noto, potrebbero essere due per far spazio a Paulo Dybala. Oltre a Sanchez, la cui partenza non è in discussione da mesi e proprio in questi giorni si cercherà una quadra sulla buonuscita, uno tra Dzeko e Correa sarebbe costretto a dire addio nel caso Marotta riuscisse a portare l’argentino all’Inter. Naturalmente a meno di una proposta ‘folle’ per Lautaro, ad oggi fermamente intenzionato a proseguire la sua avventura con la maglia nerazzurra. Lo ha ribadito pure il suo agente a Interlive.it.

Joaquin Correa ©LaPresse

Tra Dzeko e Correa l’indiziato appare essere il centravanti bosniaco, se non altro perché ha 36 anni e un solo anno di contratto da circa 5,5 milioni di euro. E perché, a differenza del ‘Tucu’, non è costato 30 milioni nemmeno un anno fa. La partenza dell’ex Lazio, tuttavia, non è da escludere, adesso lui non vuole andarsene da Milano e dall’Inter ma più avanti potrebbe cambiare idea qualora capisse di non avere grosse possibilità di impiego nella prossima stagione. Con Lukaku, Lautaro, eventualmente Dybala e lo stesso Dzeko, ecco che lo spazio per lui sarebbe ridotto, pur essendo un ‘fedelissimo’ di Inzaghi

Calciomercato Inter, Correa può partire: sondaggio Napoli con l’agente dell’argentino

Correa a tu per tu: "Dybala all'Inter? Chiaro che è un mio amico. Su Lautaro invece.."
Joaquin Correa ©LaPresse

Reduce da una stagione deludente, complici alcuni infortuni, il classe ’94 vanta estimatori in Spagna, Inghilterra (Newcastle) e Francia, vedi il forte interesse del Marsiglia di Sampaoli, il quale lo ha già allenato a Siviglia e in Nazionale. Ma occhio anche alla Serie A: stamane ‘Il Mattino’ ha scritto che il Napoli di Spalletti pensa a lui per il post Mertens. Secondo le informazioni di Interlive.it, la società di De Laurentiis ha fatto per ora un sondaggio con l’agente di Correa, Alessandro Lucci, che poi è lo stesso di Edin Dzeko. L’Inter potrebbe farlo partire anche in prestito oneroso con obbligo di riscatto, come avvenne per Politano, potendo così ammortizzare il costo a bilancio.