Ha già firmato: a metà settimana le visite mediche

0
481

Tutto fatto per l’addio. Il calciatore ha già firmato e sarà proprio durante questa settimana che svolgerà le visite mediche di rito

Nonostante, durante questi ultimi giorni, siano stati ufficializzati ben quattro volti nuovi al didentro della nuova Inter in formato 2022-23, ad ora, l’intera dirigenza nerazzurra, non ha benchè la minima intenzione di volersi fermare e proprio per questo, continua a lavorare costantemente su qualsiasi altro fronte di mercato.

Ha già firmato: a metà settimana le visite mediche
Beppe Marotta ©LaPresse

Per l’appunto, i vice campioni d’Italia – dopo aver ufficializzato gli acquisti riguardanti: Onana, Mkhitaryan, Lukaku e Asllani – provano a lavorare quindi sia sul piano delle uscite che in ottica entrata (vedasi l’operazione di oggi legata a Bellanova). Da qui infatti, Marotta e soci, dopo aver praticamente ormai chiuso del tutto per i prestiti di Sebastiano Esposito e Martìn Satriano, sono gli stessi nerazzurri che intendono provare ora a piazzare altri colpi in uscita. Uno su tutti, riguarda in primis il cileno Arturo Vidal ma, stando anche a quanto fatto presente da alcune fonti, ormai è tutto definito per il suo passaggio al Flamengo.

Calciomercato Inter, tutto fatto per il passaggio di Vidal al Flamengo: attese soltanto le visite mediche

Calciomercato Inter, tutto fatto per il passaggio di Vidal al Flamengo: attese soltanto le visite mediche
Arturo Vidal ©LaPresse

Stando infatti a quanto riportato da ‘TyC Sports’, è ormai praticamente cosa fatta il passaggio di Arturo Vidal al Flamengo, in quanto, il cileno, ha già firmato il pre-contratto assieme al ‘Mengão’. E sarà così che, dopo aver trascorso le ultime due stagioni in nerazzurro, l’ormai ex Bayern Monaco, così facendo, si accaserà al suo nuovo club, col quale svolgerà anticipatamente le proprie visite mediche di rito già nell’arco di questa settimana. A giorni quindi, il classe ’87, porrà la sua firma che lo legherà al club brasiliano sino al 2023 (praticamente per i prossimi 18 mesi).