Un rischio da 60 milioni: tentazione per Barella

0
571

Tra i club più attivi in giro per l’Europa c’è il Manchester United che ha diversi punti interrogativi e nodi da sciogliere ed un mercato in entrata che presto dovrà decollare. Occhi in casa Inter 

Punto di riferimento del recente passato, del presente e sperano i tifosi anche del futuro: Nicolò Barella è il pilastro del centrocampo che incarna al meglio tutti i valori di casa Inter e che esaltano inevitabilmente i fan meneghini. Il centrocampista sardo classe 1997 è reduce da diverse stagioni ad altissimi livelli con indosso la maglia nerazzurra, con tanto di punto esclamativo raggiunto con lo scudetto da grande protagonista, senza dimenticare anche il successo enorme agli Europei di un anno fa con la Nazionale di Roberto Mancini.

Nicolò Barella © LaPresse

Barella è infatti un calciatore ancora relativamente giovane ma con un vissuto importante nelle gambe ed un abbinamento tra qualità e quantità che ne fanno un giocatore di livello internazionale. Il suo valore economico è cresciuto esponenzialmente dal suo arrivo nella Milano nerazzurra, e non mancano voci ed occhi su di lui, soprattutto dall’estero.

Calciomercato Inter, rischio United per Barella: 60 milioni

Barella © LaPresse

Barella piace molto all’estero ed è stato accostato in diverse circostanze sia alla Liga che soprattutto alla Premier. Occhio in particolare al Manchester United che è impegnato in un processo di completo rinnovamento della squadra, a partire dall’arrivo di ten Hag in panchina. I ‘Red Devils’, senza Champions, sono pronti a spendere fior fior di quattrini per rimettere in sesto le sorti della squadra.

La società è in questo inseguimento sfrenato a de Jong del Barcellona che però proprio ancora non è arrivato al traguardo. Ma a prescindere dall’esito della trattativa con i blaugrana la mediana dello United potrebbe subire altri cambiamenti. Con una papabile proposta da 60 milioni bonus compresi gli inglesi potrebbero lanciare il proprio assalto a Barella. L’Inter però con Skriniar quasi ai saluti naturalmente non dovrebbe cederlo per nessuna ragione.