Marotta partito all’assalto: pronto il primo colpo del 2023

0
334

Trattativa rimandata alla prossima sessione di mercato, l’amministratore delegato dell’Inter spera nello ‘scippo’ a parametro zero

L’Inter si avvicina a chiudere definitivamente il discorso legato alla carenza di un difensore centrale in seguito alla partenza di Andrea Ranocchia verso le sponde del Monza, un paio di mesi fa.

Manuel Akanji ©LaPresse

Con il giovane Trevoh Chalobah blindato dal Chelsea per il prossimo futuro, senza aprire ad alcuna possibilità di trasferimento neppure in prestito con eventuale opzione di riscatto, al club nerazzurro resta soltanto una possibilità. Anche il profilo di Manuel Akanji, infatti, non può esser preso in considerazione per questa sessione estiva di mercato agli sgoccioli.

Il Borussia Dortmund non vuole scendere a compromessi ed ha fissato il prezzo per il trasferimento del calciatore a 15 milioni di euro. L’Inter, tuttavia, non ha alcuna intenzione di investire grosse cifre per una figura che servirà ad Inzaghi come turnover. Come se non bastasse, Akanji è in rotta di collisione con il club tedesco che lo rilascerà a parametro zero la prossima estate. Ed è tutto ciò che l’Inter aspetta.

Calciomercato, l’Inter attende lo svincolo di Akanji dal Dortmund: intanto c’è Acerbi

Francesco Acerbi ©LaPresse

Già dal prossimo gennaio, quando aprirà la sessione invernale di mercato cosiddetta di ‘riparazione’, Giuseppe Marotta ed il resto dell’entourage dirigenziale dell’Inter dovrebbero mettere su carta le condizioni di ingaggio del centrale svizzero per poterlo avere a disposizione a partire dalla stagione 2023/2024. Nel frattempo Francesco Acerbi fungerà da ‘tappabuchi’, rappresentando un’operazione da massimo rendimento col minor sforzo economico possibile.