Doppio colpo argentino, Zanetti svela tutto in diretta

0
53

Il ‘Pupi’ esce allo scoperto e dice tutto a proposito della trattativa tra i due giocatori e l’Inter. Tutto quello che c’è da saperne a riguardo

E’ vero, negli ultimi tempi l’Inter ha chiuso per qualche affare low-cost come quelli di Francesco Acerbi ed Henrikh Mkhitaryan, entrambi in età avanzata tra l’altro, ma nonostante questo, i nerazzurri in tutti questi ultimi anni sono comunque riusciti a ringiovanire in qualche modo la rosa. In che maniera? Mettendo appunto in pratica qualche colpo.

Ausilio, Marotta e Antonello ©LaPresse

A tal proposito, pensiamo per esempio agli acquisti che hanno portato gente come: Bastoni, Barella e Lautaro – giusto per citarne qualcuno – a vestire la maglia dell’Inter negli ultimi anni. Difatti, sebbene il ‘Toro’ sia approdato a Milano nell’ormai lontana estate del 2018, ci sono anche gli altri due che sono finiti col mettere piede a tutti gli effetti in Lombardia nell’annata successiva (con l’ex Atalanta acquistato comunque nel 2017 e poi lasciato in prestito a Parma, questo va precisato). Dopo aver fatto tutta questa serie di premesse insomma, è cosa ormai chiara che i nerazzurri stiano comunque cercando in qualche maniera di ringiovanire la rosa, gettando di fatto un occhio a nuove giovani leve (proprio come accaduto qualche stagione fa). E’ trascorso circa un anno non a caso, da quando sia Enzo Fernandez che Julian Alvarez militavano entrambi nel River Plate. Non è un mistero infatti che i due si siano già in passato resi protagonisti di grandi cose in Argentina, al punto da finire sotto l’osservazione dei nerazzurri, proprio come certificato anche da Javier Zanetti stesso.

Zanetti esce allo scoperto: “Alvarez e Fernandez ci piacevano molto. Avevamo entrambi in agenda. Ecco cos’è successo”

Javier Zanetti ©LaPresse

Una volta intervenuto direttamente dagli studi di ‘ESPN’, l’attuale vicepresidente dell’Inter Javier Zanetti ha da lì colto l’occasione non soltanto per commentare la vittoria dell’Argentina contro la Polonia, ma anche per evidenziare un clamoroso retroscena riguardante due nuovi protagonisti assoluti de ‘La Albiceleste’. Da qui il suo intervento: “Sia Enzo Fernandez che Julian Alvarez sono stati gettati nella mischia in un momento complicato e hanno entrambi saputo rispondere presente. Si vedeva sin da subito che erano due giocatori destinati ad avere una grande crescita. Quando scommetti su dei giovani non devi valutarli nell’immediato, ma in un periodo tra i 4 e i 5 anni. Posso fare l’esempio di Lautaro Martinez, acquistato da noi quando aveva ancora 21 anni. Quest’oggi ne ha 25 ed è cresciuto tantissimo. Al di là della qualità, di loro mi piace la personalità. Credo che per giocare in determinate squadre bisogna avere personalità e loro ce l’hanno. Erano nomi che avevamo già in agenda – specialmente Fernandez – però, visto il momento del club e le sue condizioni economiche non siamo riusciti a portare a termine la trattativa”.