Cinquanta milioni subito per averlo l’anno prossimo: Inter bruciata

0
45

Il Bayern manda in frantumi i piani dell’Inter e Marotta e soci devono ora guardare altrove. Nerazzurri in ansia anche per Bastoni. La situazione

Il fatto che l’Inter sia già da tempo alla ricerca di un nuovo innesto in difesa, lo si deduce ormai lontano da un miglio. A testimonianza di ciò infatti, è stato soltanto negli ultimissimi giorni di mercato della scorsa estate che i nerazzurri sono da lì riusciti a chiudere per un colpo low-cost come quello di Francesco Acerbi, anche se questa cosa, non basta minimamente per porre del tutto fine ai problemi della retroguardia difensiva nerazzurra.

Beppe Marotta e Piero Ausilio ©LaPresse

Come se tutto questo non bastasse tra l’altro, l’intera dirigenza della ‘Beneamata’ è ancora alle prese con tutta una serie di problemi da dover risolvere: pensiamo per esempio agli eventuali rinnovi di Milan Skriniar e Stefan de Vrij che necessitano di essere ancora delineati appieno. Entrambi i centrali infatti, sono ormai da mesi in scadenza di contratto e non è più un caso il fatto che già da tempo siano sorti i primi dubbi a riguardo. Da qui il punto sul loro futuro.

Marotta e soci non hanno alcun dubbio: in casa Inter si guarda ora ai rinnovi di de Vrij e Skriniar

Sebbene da un lato ci sia ancora l’obbligo di provare a chiudere per un altro difensore da regalare a Simone Inzaghi qui in futuro, dall’altro invece, c’è tutt’ora la necessità di dover delineare appieno i rinnovi di Stefan de Vrij e Milan Skriniar. Per il primo si parla non a caso di un eventuale accordo attorno ai 4 milioni di euro, con l’Inter che proverà comunque ad abbassare le pretese del giocatore, in quanto in età avanzata e non al meglio della sua forma (e con un possibile incontro già prima di Natale). Quanto al secondo invece, Marotta e soci proveranno a garantirgli un ingaggio tra i 6 e i 7 milioni pur di non farlo finire tra le grinfie del Psg.

La dirigenza dell'Inter lavora ai rinnovi di de Vrij e Skriniar
Ausilio, Marotta e Antonello ©LaPresse

Nel mentre però, resta da dover ribadire allo stesso tempo che l’occhio attento di Ausilio e soci era già ricaduto su Piero Hincapie – osservato speciale dei nerazzurri – ed è proprio da qui che emergono ulteriori novità.

Calciomercato Inter, il Bayern Monaco prova a fare sul serio per Hincapie: tutti i possibili scenari

Così come l’Inter, adesso anche il Bayern Monaco è a caccia di un nuovo centrale – mancino per giunta – per la difesa. Da qui infatti, seppure stuzzichi e non poco l’idea Bastoni, c’è anche Piero Hincapie che può essere decisamente più alla portata. A testimonianza di ciò non a caso, i bavaresi – da sempre al dominio della Germania sia sul piano sportivo che finanziario – potrebbero provare a chiudere offrendo al Bayer Leverkusen una cifra che si aggira attorno ai 50 milioni di euro, in modo tale da poterlo tesserare nella propria rosa già all’inizio del prossimo anno. Marotta e soci devono dunque guardarsi attorno ora.

Hincapie nel mirino del Bayern
Piero Hincapie a duello con Dumfries ©LaPresse