Inter-Milan da 45 milioni di euro: “Accordo a gennaio”

0
45

Inter e Milan lo avevano notato prima della consacrazione al Mondiale in Qatar, ma ora il ragazzo costa 45 milioni di euro, e l’affare diventa proibitivo, soprattutto per i nerazzurri

Non solo si è alzato a dismisura il prezzo, ma è cresciuta anche la concorrenza. Oramai varie squadre di Serie A e di altri campionati europei puntano ad Azzedine Ounahi per rinforzare il centrocampo.

Inter e Milan su Ounahi
Inzaghi e Pioli ©LaPresse

Il ventiduenne Azzedine Ounahi è stato una delle più sorprendenti rivelazioni dei Mondiali in Qatar del 2022 con la maglia del Marocco. E nel giro di pochi giorni, com’era prevedibile, il centrocampista classe 2000 dell’Angers ha destato l’interesse di numerosi club europei. Inter e Milan erano su di lui da tempo, ovvero nel momento in cui il prezzo del ragazzo era assai inferiore ai 10 milioni: ora potrebbe valere fino a 45 milioni.

E nelle ultime ore anche il Napoli ha messo gli occhi sul marocchino. A sorpresa, il club campano sarebbe ora in vantaggio rispetto alle più accreditate (o supposte) squadre concorrenti, e cioè l’Olympique Marsiglia, il Milan e l’Inter. Pare che il giocatore, di proprietà dell’Angers, nei mesi scorsi avesse già trovato un mezzo accordo con Piero Ausilio. Tutto, però, è stato messo in discussione dal suo ottimo Mondiale e dall’arrivo di nuove proposte.

L’Inter non ha la forza per prenderlo subito, mentre l’Angers vorrebbe cederlo a gennaio. Prima del Mondiale pare che Ausilio avesse offerto 3 milioni al club di Ligue 1. Quella, dopotutto, era la valutazione del ragazzo.

Ma ora, con le offerte che arrivano da club blasonati di Italia, Inghiterra e Francia, i nerazzurri si sentono già fuori dai giochi. Ciononostante il marocchino avrebbe già esternato la propria preferenza a trasferirsi in Italia.

Inter e Milan ghiacciate di fronte alla richiesta di 45 milioni di euro

Il club proprietario non vuole perdere tempo e, come ovvio, punterà a discutere con i club in grado di garantire un pagamento congruo e immediato.

Ounahi, futuro in Serie A
Azzedine Ounahi ©LaPresse

L’asta in corso ha fatto lievitare il prezzo del marocchino fino ai 45 milioni. Saïd Chabane, il presidente dell’Angers, gongola incredulo: “Ci arrivano offerte da ogni parte per Ounahi“, ha dichiarato. “Il nostro augurio è di trovare un accordo a gennaio“.

Il classe 2000 ha disputato quattordici partite in campionato, rivelandosi un ottimo centrocampista, duttile, funzionale e ordinato tatticamente. Il contratto di Ounahi scadrà il 30 giugno 2026 e per l’Inter l’attuale valutazione di 45 milioni di euro è più che proibitiva.

Per questo sembra che in corsa siano rimaste solo in poche squadre: il Marsiglia, il Leicester, il Milan e il Napoli. Per Inzaghi Ounahi sarebbe stato molto utile come giocatore abile sia in fase di interdizione che di inserimento per creare occasioni da goal. “Un nuovo Barella“, questo fu il giudizio di Ausilio ai tempi dei primi movimenti di avvicinamento al marocchino.

Futuro già scritto per il nuovo Barella

Il presidente dell’Angers parla come chi ha già stretto un accordo di massima. Quindi, probabilmente, il futuro del marocchino è già stato deciso.

Inzaghi perde Ounahi
Simone Inzaghi ©LaPresse

In pratica bisogna solo conoscere la destinazione finale e capire se partirà a gennaio o continuerà a giocare con la sua squadra fino al termine del campionato in corso per trasferirsi altrove a giugno.

In Francia dicono che la squadra più accreditata, al momento, è il Napoli ma che Ounahi sarebbe voluto venire all’Inter. Un’altra occasione persa? Oppure Beppe Marotta è riuscito a inventarsi qualcosa? In Inghilterra pensano che sia l’Inter che il Napoli si siano mosse troppo tardi e che ormai il marocchino sia già nelle mani del Leicester, che è pronto a versare subito 30 milioni per chiudere la questione.