Infortunio in Premier, e ora l’Inter trema: è già partita la trattativa

0
31

A causo di un infortunio piuttosto grave, una squadra di Premier potrebbe presto inserirsi in una trattativa calda per l’Inter. Marotta teme un effetto domino che potrebbe stravolgere i suoi piani recenti

Beppe Marotta aveva già da un po’ di tempo concentrato le sue attenzioni su un esterno da valutare in caso di rendimento non all’altezza di Robin Gosens o di partenza anticipata di Denzel Dumfries.

Marotta, problemi per la corsia sinistra
Marotta ©Ansa

L’Inter deve preoccuparsi di cominciare nel migliore dei modi la seconda parte della stagione. Simone Inzaghi sa che perdendo contro il Napoli per i nerazzurri la corsa scudetto potrebbe chiudersi definitivamente. Al contempo i dirigenti pensano già all’Inter che verrà, barcamenandosi fra budget insufficiente, richieste di snellimento da parte della proprietà e complicati intrighi di mercato.

Marotta cerca un attaccante. E il nome in cima alla lista è sempre quello di Marcus Thuram, da prendere a zero a giugno. Poi c’è la questione caldissima degli esterni. Servono rinforzi sia a sinistra (dove Gosens non riesce a dare tranquillità) che a destra (dato che Dumfries potrebbe essere ceduto). Molti top club inglesi si muoveranno per l’olandese e i dirigenti nerazzurri già hanno messo in conto di dover trovare un sostituto. Ausilio e Marotta puntano soprattutto a Petraza del Villareal.

Alfonso Pedraza Sag è un profilo ideale per la corsia sinistra. Un’ala moderna, capace di difendere, di creare superiorità in attacco e di adattarsi in posizioni più interne a centrocampo, quando c’è da arginare l’assalto degli avversari. Per arrivare al ventiseienne spagnolo, però, l’Inter dovrebbe vendere.

L’infortunio in Premier che rovina i piani dell’Inter per la fascia sinistra

I dirigenti interisti hanno dunque già arrangiato un piano. Nei prossimi mesi si valuterà la funzionalità di gioco di Gosens. Il tedesco dovrà dimostrare di meritarsi la maglia con assist e goal e offrendo a Inzaghi un’alternativa strategica a Federico Dimarco. Ma se Gosens dovesse continuare a deludere o a dare segni di scarsa affidabilità atletica, l’Inter organizzerebbe la sua cessione. In Germania, l’8 piace molto allo Shalke 04 e al Bayern Levercusen. Incassando dai 15 ai 20 milioni, i nerazzurri si vorrebbero buttare subito su Pedraza.

Pedraza tra Inter e Leeds
Pedraza ©LaPresse

E qui nasce il problema. Nel ventaglio delle possibili alternative a Gosens il profilo di Alfonso Pedraza è quello che piace di più all’ad Marotta, a Ausilio e a Inzaghi, come anticipato tempo fa da un altro nostro articolo, ma non è detto che l’affare sia così facile. Un infortunio in Premier potrebbe infatti stravolgere i piani dell’Inter.

Infatti il Leeds, dopo l’infortunio capitato a Junior Firpo, avrebbe già contattato il Villareal per sondare Pedraza. Seconda As, si è mosso il ds Victor Orta, e Pedraza, che in passato aveva lasciato intendere si gradire la possibilità di trasferirsi all’Inter, sembrerebbe ora intrigato dalla suggestione inglese. L’Inter, al momento, non dispone dei 15 milioni da offrire agli spagnoli, il Leeds invece sì.

Pista Jorginho, l’agente dice tutto a Tv Play

Sempre a proposito di Premier, come già successo in passato, Jorginho è stato di nuovo accostato all’Inter. Il trentunenne ex Napoli, nato a Imbituba, Santa Catarina, in Brasile, ma nazionale italiano, piace moltissimo a Inzaghi.

Jorginho rinnovo con il Chelsea
Jorginho e Messi ©LaPresse

Per l’Inter, però, ci sarebbe un problema relativo all’ingaggio. Sul trasferimento, invece, si punterebbe a un affare a zero, dato che l’italo-brasiliano è in scadenza con il Chelsea.

Ci sono però delle novità importanti. L’agente del giocatore  Joao Santos ha dato per probabile il rinnovo. Santos ne ha parlato a Calciomercato.it in onda sul canale Twitch di Tv Play. “La sua priorità è il Chelsea“, ha spiegato Santos. “Hanno fatto un’offerta di rinnovo che stiamo discutendo”. Quindi Jorginho non dovrebbe tornare in Italia, né all’Inter e né alla Juve