Calciomercato Inter, Zapata subito: c’è l’offerta

0
8

Due anni fa costava 50 milioni, ora potrebbe essere preso a prezzo di saldo. L’Inter non ha mai smesso di seguire Duvan Zapata, che Marotta ha sempre inteso come il possibile sostituto di Lukaku dopo la partenza del belga nell’estate del 2021 (per 115 milioni di euro).

Pur col mercato bloccato da limiti evidenti di budget, in entrata, per l’Inter, uno dei punti fissi d’interesse è Duvan Zapata. O almeno lo è stato fino a qualche giorno fa. Il colombiano era tornato nei pensieri di Marotta a fronte dei continui stop di Lukaku, dopo che era stato seguito e corteggiato già nelle scorse sessioni di mercato.

L'Atalanta pronta a cedere Zapata
Duvan Zapata ©LaPresse

Ma per Zapata il futuro prossimo potrebbe essere all’estero. Il trentunenne non sta più bene a Bergamo, lo ha fatto capire anche Gasperini con delle dichiarazioni più o meno esplicite e preferendogli nelle ultime uscite il giovanissimo Hojlund.

Dopo la goleada contro la Salernitana ora l’Atalanta deve sfidare la Juventus in campionato, per l’ultima giornata del girone d’andata. Ma intanto i bergamaschi pensano soprattutto al mercato. Dall’Inghilterra sono giunte diverse voci secondo cui l’Everton potrebbe presto acquistare il colombiano. Il Sunday People è certo che Lampard abbia chiesto Zapata al suo club. E per accontentarlo il proprietario Farhad Moshiri sarebbe disposto a chiedere all’Atalanta il gigante colombiano attraverso la formula del prestito con diritto di riscatto a 17 milioni di euro. Una cifra che andrebbe più che bene ai bergamaschi.

E se l’Everton ha un’offerta per Duvan Zapata, l’Inter può definitivamente accantonare il sogno di portare l’ex Napoli e Samp a Milan. L’interesse dell’Everton per Zapata non è recente: il club di Premier avrebbe voluto prendere il classe 1991 nato a Cali, in Colombia, già un anno fa. Ma allo Zapata era un intoccabile per Gasperini. Le cose sono cambiate parecchio negli ultimi dodici mesi…

Zapata nel mirino dell’Everton: l’Inter si fa da parte

L’Everton non è messo bene in Premier. Diciamo pure che è in piena crisi, specie dopo la brutta sconfitta interna con il Southampton. Nessuno riesce a segnare, nella squadra di Frank Lampard. Ecco perché il coach avrebbe chiesto un attaccante di peso che possa aiutare la squadra a risollevarsi dal fondo della classifica.

Zapata in Premier
Duvan ©LaPresse

Ormai il colombiano sembra arreso alla partenza. Nell’ultime uscite dell’Atalanta ha giocato poco e male. Hojlund (anche lui inseguito dall’Inter), che è una fase di crescita costante e piace moltissimo a Gasperini, gli ha di fatto tolto il posto. La stessa cosa sta succedendo a Muriel, a cui viene preferito da settimane Lookman.

L’Atalanta ha aspettato un bel po’ il suo gigante. Ma i goal del colombiano sono mancati troppo a lungo. Forse Zapata aveva abituato male i bergamaschi: nei suoi primi quaranta mesi a Bergamo, cioè dal luglio 2018 al novembre 2021, aveva messo in rete ben settantotto goal. Da allora, ha segnato soltanto due volte in quattordici mesi, e sempre in trasferta e in partite che non hanno tratto particolare stimolo dalla sua prestazione.

Zapata o Hojlund

A Marotta di sicuro non fa piacere l’interesse dell’Everton su Zapata. Così come non entusiasma l’exploit del giovane Hojlund. Il ragazzino, fino a un paio di mesi fa, costava meno di 10 milioni, e adesso il suo prezzo è già schizzato alle stelle. E per l’Inter, che si sta guardando intorno alla ricerca di rinforzi per il reparto avanzato, sembra ormai chiaro di non poter più puntare in casa bergamasca per trovare un affare.

Serve un'alternativa a Lukaku
Lukaku ©LaPresse

Il nuovo stop di Romelu Lukaku ha di certo portato Marotta e Ausilio a considerare l’acquisto di un nuovo attaccante già da gennaio. Ma i soldi per portar a termine un colpo non ci sono. Forse con i più di 20 milioni di euro versati per il prestito oneroso del belga e per il suo ingaggio al lordo, i nerazzurri avrebbero potuto prendere Zapata in estate.

Ma il nome di Duvan Zapata, in relazione a Lukaku (cioè a quando andò via nell’estate del 2021) torna negli incubi dei dirigenti anche per il fatto di aver preso il deludente Joaquin Correa invece del colombiano.