Bilancio, mercato e Asllani: perché Brozovic via dall’Inter

I nerazzurri hanno deciso di riporre il croato sul mercato per via di tutta una serie di ragioni. Di mezzo vi è anche l’italo-albanese ma non solo

Con tutte le probabilità di questo mondo, Marcelo Brozovic e l’Inter si diranno addio, dopo otto stagioni e mezzo trascorse l’uno al fianco dell’altro, nel corso della prossima estate.

Brozovic via per bilancio e mercato ma anche per dar spazio ad Asllani
Brozovic e Asllani (LaPresse) – interlive.it

Alla finestra vi sono, infatti, sia Barcellona che Al-Nassr: con questi ultimi, al momento, in pole.

Proprio gli arabi, non a caso, hanno da poco alzato la loro prima offerta da 15 milioni di euro a 18 milioni ricevendo, però, una secca risposta da parte dell’Inter.

Su questo, c’è da dirlo, i nerazzurri sono stati alquanto chiari: con Marotta e Ausilio che hanno già fatto sapere che, per far sì che Brozovic arrivi a lasciare Milano, occorrono almeno 20 milioni di euro. Questa la richiesta della ‘Beneamata’.

E’ vero, pur preferendo la Catalogna come meta maggiormente gradita, il croato potrebbe anche finire per prendere, da un momento all’altro, un volo con destinazione Arabia: questo proprio in virtù del fatto che i sauditi, a differenza dei ‘blaugrana’, sono pronti a potergli garantire un ricchissimo contratto, su per giù, da 15 milioni di euro netti a stagione.

D’altra parte, restano innumerevoli i motivi per cui l’intera dirigenza interista ha deciso, negli scorsi mesi, di riporre l’ex Dinamo Zagabria sul mercato. A confermare il suo addio immediato, è stata inoltre una stories pubblicata sul proprio profilo Instagram direttamente da parte del ‘Maestro di Cerimonie’.

Calciomercato Inter, i nerazzurri hanno ormai deciso: sarà addio con Brozovic già in estate. Le ragioni

Come ormai più che deducibile, all’Inter non è ancora andato giù il modo con cui Marcelo Brozovic ha gestito la situazione infortuni nel periodo a cavallo tra ottobre e novembre scorso.

Marcelo Brozovic (LaPresse) – interlive.it

Pur essendo rimasto ai box per un bel po’ di tempo, costringendo i nerazzurri a dover fare a quel punto a meno di lui, il croato non ha saltato alcun minimo tipo di impegno assieme al resto della propria Nazionale partecipando, peraltro, al Mondiale in Qatar.

Da lì sono, dunque, arrivati i primi segnali di rottura assieme al resto della dirigenza interista: quest’ultima sempre più sicura di arrivare a voler cedere Marcelo Brozovic a fine stagione…E, di fatto, così sarà.

A ciò, si aggiunge poi il fatto che, grazie ai soldi ricavati dalla cessione di ‘Epic Brozo’ – e non solo (ora vi spieghiamo il perché) – l’Inter avrà anche modo di attuare una forte diminuzione al monte ingaggi, proprio come vuole il nuovo Settlement Agreement.

Ad essere sinceri, infatti, l’ex Dinamo Zagabria è quell’attuale tesserato nerazzurro che, al lordo, pesa più di tutti poiché il suo stipendio grava, sulle casse dell’Inter, oltre 13 milioni di euro l’anno: cosa che sarebbe, dunque, andata avanti per le prossime stagioni considerato il suo contratto in scadenza nel 2026 (da qui, la ‘Beneamata’ risparmierebbe all’incirca 50 milioni). Anche da qui si spiega poi la scelta di virare su Frattesi.

Oltre a tali benefici di bilancio, infine, vi sono stati altri due motivi che hanno spinto Marotta e Ausilio a pensare ad un futuro senza Brozovic: sì, tutto questo sia per via dello straordinario adattamento avuto da Calhanoglu in cabina di regia che per la scelta di arrivare a voler puntare tutto su Asllani un giorno piazzandolo, al momento, proprio alle spalle del turco.

Con la cessione di Brozovic, l’Inter libera un posto per Asllani: la situazione

In un’annata, prettamente, di apprendimento, Kristjan Asllani non ha potuto – per forza di cose – dare un contributo ottimale alla causa interista. A confermarlo sono i suoi 579′ totalizzati in A.

Kristjan Asllani (LaPresse) – interlive.it

Ciò nonostante, l’Inter si è ugualmente resa conto delle elevate potenzialità di cui il ragazzo è dotato ed è per questo che, come già anticipato, ha tutte le intenzioni di questo mondo di voler puntare su di lui (perlomeno queste restano le attuali premesse, da vedere se verranno poi rispettate o meno).

Su questo, anche lo stesso giovane classe ’02 si è sbilanciato ammettendo negli scorsi giorni: “Non c’è alcuna possibilità che lasci l’Inter, voglio restare qui. Quest’anno ho appreso moltissimo da Calhanoglu e Brozo“.

Dietro alla decisione di cedere Brozovic, dunque, vi è la scelta di provare ad investire, non a pieno ma quasi, su Asllani: apparso, in quest’ultimo periodo, sempre più in crescita.

Non per niente, durante il match disputatosi ieri sera tra Isole Far Oer e l’Albania, terminato poi 1-3, l’ex gioiellino dell’Empoli ha siglato un vero e proprio eurogol grazie ad mancino delizioso terminato poi sotto l’incrocio anche grazie al prezioso aiuto della traversa. Gol da 10 e lode.

Impostazioni privacy