Onana, il Manchester United resta fermo: tutto rimandato al weekend

Quella di oggi potrebbe essere davvero la giornata chiave per decidere il futuro di Onana. Ecco lo stato della trattativa fra Inter e Manchester United

AGGIORNAMENTO 21.56


15.33


Il portiere camerunese si allontana dai colori nerazzurri. Il Manchester United, dopo aver fatto informalmente sapere a Marotta di essere disposto ad accontentare le pretese dell’Inter, sta contando i risparmi per mettere insieme 60 milioni, tra parte fissa e bonus. Di fronte a una simile somma, l’Inter è pronta a dare l’ok definitivo alla cessione. Anche dieci in meno sarebbero andati bene, ma insomma…

Incontro a Ibiza Inter-United per Onana
Onana: è la giornata chiave per la cessione (LaPresse) – interlive.it

Il summit decisivo si consumerà a Ibiza. Gli inglesi partiranno offrendo 50, ma sembrano già disposti ad alzare l’investimento tramite vari bonus. Lato Inter, c’è abbastanza ottimismo sulla felice conclusione dell’affare.

La cifra consentirebbe alla dirigenza nerazzurra di mettere a bilancio una plusvalenza gigantesca e di finanziale il resto del mercato nerazzurro. Con Thuram e Azpilicueta già sicuri, l’Inter dovrà prendere un portiere (o due), un interno di centrocampo e un attaccante. Ma si lavora anche per prendere un altro difensore, un laterale sinistro (in caso di partenza di Gosens) e un laterale destro (visto l’accordo fra Bellanova e Torino).

Nelle prossime ore, a ogni modo, è dunque attesa la formalizzazione dell’offerta da parte dei Red Devils: quindi è possibile parlare di giornata chiave per la cessione di Onana. Sempre nelle prossime ore si esporrà anche Handanovic, pronunciando le proprie volontà. Non si sa ancora cosa lo sloveno abbia deciso e nemmeno quale sia la posizione dell’Inter. Pare comunque che Ausilio abbia proposto al numero 1 interista un rinnovo annuale con dimezzamento dell’ingaggio.

Giornata chiave per la vendita di Onana e il futuro di Handanovic

Qualora Handanovic dovesse svincolarsi, per ritirarsi o accasarsi in un’altra squadra, l’Inter dovrà prendere due portieri. In pole sembra esserci Trubin dello Shakhtar, un portiere giovane e alto quasi due metri, di grandi prospettive ma di certo non abituato a sostenere il peso di una squadra importante come l’Inter. Visto che ha il contratto in scadenza nel 2024, l’Inter potrebbe prenderlo a meno di 10 milioni.

Onana in uscita: il Manchester United si espone
Haaland e Onana in finale di Champions (LaPresse) – interlive.it

Col passare delle ore si è fatta più complicata la pista che porta al georgiano del Valencia Mamardashvili. Gli spagnoli chiedono troppo. Proprio per questo non sono del tutto tramontate tuttavia le ipotesi Sommer e Lloris. L’idea di Ausilio sarebbe quella di prendere Trubin e di affiancarlo a un portiere più esperto. Per esempio Handanovic, oppure i già citati Sommer e Lloris, o ancora Navas e Audero. E se l’affare Trubin non dovesse andare in porto, l’Inter ha anche un piano B: affondare il colpo per Carnesecchi.

Trubin è un classe 2001, e compirà ventidue anni fra un mesetto. Sta giocando gli Europei Under-21 con l’Ucraina, che si è qualificata ai quarti di finale eliminando Croazia e Romania. In carriera ha già giocato contro l’Inter già tre volte, in Champions League. E gli interisti se lo ricordano bene. In pratica da solo, nelle prime due sfide, ha fermato i nerazzurri sullo 0-0, contribuendo all’eliminazione nella fase a gironi della squadra di Antonio Conte. L’anno dopo ci pensò Dzeko a metterlo in difficoltà, infilandolo due volte.

Soldi dal camerunense e dal croato

Ai 60 milioni in arrivo dalla cessione di Onana, l’Inter potrà presto aggiungere altri 23 milioni, quelli che giungeranno in cassa dopo che è stato trovato l’accordo fra Marcelo Brozovic e gli arabi dell’Al-Nassr. Le due cessioni sbloccano di fatto il mercato dell’Inter. Marotta metterà subito sul tavolo un’offerta sotto ai 30 milioni più Mulattieri per prendere Frattesi dal Sassuolo.

Trubin erede di Onana
Dzeko vs Trubin (LaPresse) – interlive.it

Il Sassuolo chiede più di 35 milioni. Ma l’Inter lavora per ottenere uno sconto e impostare l’affare su dilazioni favorevoli. Intanto si fanno avanti anche la Roma e il Milan. Più defilata la Juventus.

L’Inter ha perso in un paio di giorni due giocatori chiave. Onana e Brozovic. Sarà complicato ripartire senza di loro. Lo sa bene Inzaghi. Che proprio sul portiere e sul regista basava il suo gioco fondato sul disimpegno veloce in difesa e la verticalizzazione verso le punte.

Impostazioni privacy