Firma e addio anticipato: vola negli Stati Uniti

Rinnovo con l’Inter appena siglato ma tra un anno può essere già addio. I nerazzurri possono perderlo così

Su per giù, manca ancora un mese all’inizio della Serie A Tim in formato 2023-24. La stagione dei nerazzurri, prenderà il via proprio nella serata di sabato 19 agosto: giorno in cui la squadra di Simone Inzaghi troverà di fronte a sé quella di Raffaele Palladino.

Raffaele Palladino e Simone Inzaghi (LaPresse) – interlive.it

Sarà, infatti, Inter vs Monza alla prima giornata di campionato: turno in cui Lautaro e compagni troveranno da avversario il loro ex compagno di squadra Roberto Gagliardini, uno di quei tanti calciatori che era in scadenza di contratto assieme alla ‘Beneamata’ e che, a differenza di qualche altro, ha detto addio a zero (cosa accaduta anche con Dzeko, Skriniar, D’Ambrosio e Handanovic).

A differenza di questi elementi, però, c’è anche qualche altro nerazzurro che, pur essendo in scadenza, ha esteso la durata del proprio accordo assieme all’Inter. Su tutti, non possiamo far altro che pensare a Stefan de Vrij: calciatore che ha ridetto sì al progetto tecnico interista.

L’olandese ha, infatti, stipulato un nuovo contratto firmando un biennale da circa 4 milioni di euro a stagione. Così facendo, insomma, le due parti hanno dunque raggiunto un accordo sino a giugno 2025 anche se, la prossima stagione che a breve prenderà il via, potrebbe anche essere l’ultima in nerazzurro per l’ex centrale della Lazio.

Probabile futuro in MLS o in Arabia per de Vrij: rischio ‘The Last Dance’ per l’olandese e l’Inter

Le prestazioni al rialzo di Francesco Acerbi ed il momento no patito da Stefan de Vrij a inizio stagione, avevano fatto sì che in tutti questi ultimi mesi si arrivasse a pensare ad un presunto addio dell’olandese a fine annata, complice l’accordo in scadenza con l’Inter.

Probabile futuro in MLS o Arabia per de Vrij tra un anno
Stefan de Vrij (LaPresse) – interlive.it

Così non è stato però. Alla fine, le due parti hanno deciso di proseguire la propria avventura assieme concordando, come già anticipato d’altronde, un rinnovo che avrà data di validità sino a giugno 2025.

Ciò nonostante, la prossima, potrebbe anche essere l’ultima stagione di de Vrij al fianco dell’Inter. Questo perché, visto e considerato l’impressionante rendimento avuto da Acerbi nella passata stagione, l’olandese potrebbe finire per trovare meno spazio anche nella prossima regular-season. Ciò che è certo, non per nulla, è il fatto che il classe ’92 partirà sicuramente, da punto e accapo, dietro al centrale ‘made in Italy’ nelle gerarchie di Inzaghi.

In aggiunta, l’Inter potrebbe anche optare per l’idea di non perderlo a zero fra due anni: monetizzando, magari, qualcosina dalla sua potenziale cessione nell’estate del 2024.

Probabile futuro in MLS o in Arabia per lui: campionati meno blasonati rispetto a quello della Serie A ma in cui lo stesso de Vrij potrebbe finire per decidere di mettersi alla prova intraprendendo una presunta e nuova esperienza e concludendo, di conseguenza, la propria carriera da quelle parti. Tutto dipenderà, insomma, da ciò che riserverà la prossima stagione.

Impostazioni privacy