Sommer: “Orgoglioso di essere qui. So che Inzaghi…”

Il neo acquisto dell’Inter si presenta a tutti i suoi nuovi tifosi: “Qui per tanti motivi. Non vedo l’ora di…”

A distanza di qualche mese di tempo, e dopo una lunga ed estenuante trattativa durata decisamente fin troppo, Yann Sommer e l’Inter si sono finalmente detti di sì.

Sommer a 'Inter Tv': "Contento di essere qui"
Yann Sommer – interlive.it

Le due parti hanno, infatti, siglato un nuovo accordo che li legherà assieme sino a giugno 2026 con l’Inter che se l’è assicurato garantendo ai bavaresi il pagamento da 6 milioni di euro della clausola rescissoria del giocatore: cifra che i nerazzurri verseranno nelle casse del Bayern Monaco in due pagamenti dilazionati.

Sommer diventa così ufficialmente il nuovo portiere della ‘Beneamata’: società che, non per nulla, ha già dato nota dell’acquisto dello svizzero proprio nella giornata di ieri.

Il classe ’88 è, di fatto, stato ufficializzato nelle scorse ore tramite i canali ufficiali dell’Inter. Sommer che, dal canto proprio, non ci ha messo molto a presentarsi ai suoi nuovi tifosi.

Sommer si presenta: “Non vedo l’ora di giocare al ‘Meazza’. L’Inter un grande club”

Yann Sommer, neo acquisto dell’Inter, ha parlato ai microfoni di ‘Inter Tv’ con l’intento di presentarsi ai suoi nuovi tifosi.

Yann Sommer – (Instagram Inter)

“Sono tanti i motivi per cui sono qui” – ha esordito. “Arrivo in un grandissimo club che, fortunatamente, possiede un certo tipo di prestigio sia a livello nazionale che internazionale. Giocare in una società del genere, come l’Inter, è per me una nuova e stimolante sfida”.

Prosegue poi: “Sono molto felice di essere qui. Non vedo l’ora di giocare al ‘Meazza’ e di godermi la gente e l’atmosfera di Milano. Devo essere sincero: in questo momento non ho ancora pensato a nulla, voglio solamente giocare e misurarmi con tanti altri avversari”.

“Il mio intento è quello di giocare per l’Inter con l’auspicio di vincere quanti più trofei possibili assieme a questo importante sodalizio. Come mi definisco? Certamente un portiere molto esplosivo che cerca di aiutare in qualsiasi modo possibile la squadra provando a trasmetterle fiducia, magari anche con l’utilizzo dei piedi”.

Conclude infine: “E’ anche questo, in fin dei conti, uno dei motivi per cui sono venuti qui. Sì, so perfettamente che a Inzaghi piace molto l’impostazione dal basso. L’ho notato in questi anni. Essere qui mi rende orgoglioso. In passato, tanti campioni hanno vestito questa maglia e non vedo, perciò, l’ora di mettere anch’io piede in campo in questo stadio. Ai tifosi dico che sono contentissimo per questa nuova avventura”.

Impostazioni privacy