Grande dubbio in difesa: le probabili formazioni di Inter-Benfica

Inzaghi ha un unico grande dubbio di formazione per Inter-Benfica, scontro già decisivo di Champions League nel cammino europeo dei nerazzurri

Stasera 3 ottobre 2023 c’è Inter-Benfica, rinnovata sfida fra nerazzurri e lusitani dopo  il doppio confronto europeo dello scorso anno (vinto dalla squadra di Inzaghi con un 2-0 in trasferta e un 3-3 in casa). Il match attuale è già quasi uno spareggio: l’Inter non può sbagliare.

Lautaro sfida il Benfica
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Dopo il pari nerazzurro sul campo della Real Sociedad e l’inatteso ko portoghese in casa contro il Salisburgo, sia l’Inter che il Benfica vogliono i tre punti per poter guadagnare posizioni nel girone B della Champions League 2023-24. Simone Inzaghi si affiderà alla sua formazione tipo, ma a poche ore dal calcio di inizio c’è ancora un dubbio che attanaglia la mente del mister.

All’Inter sanno che una vittoria aprirebbe interessantissimi scenari di successo in ottica del raggiungimento degli ottavi. Bisognerà però far attenzione a una squadra agguerrita e rinforzatasi con un super Di Maria, che dopo la deludente stagione alla Juventus potrebbe vedere nella sfida contro i nerazzurri l’occasione di una “vendetta” sportiva sul calcio italiano che lo ha poco apprezzato e valorizzato.

Sia l’Inter che il Benfica hanno cambiato tanto quest’estate, ma i luisitani hanno conservato l’ossatura che ha permesso a Schmidt di stupire in Europa la scorsa stagione. È uscito Goncalo Ramos ma il gioco del Benfica è lo stesso: possesso palla, qualità offensiva e difesa alta e aggressiva.

Inzaghi risponde investendo Calhanoglu del ruolo chiave: il turco dovrà dettare passaggi veloci in verticale per far partire Lautaro e Thuram, gli esterni o le mezzali. Bastoni e Dimarco saranno invece chiamati a controllare Di Maria.

La formazione scelta da Inzaghi per Inter-Benfica

Acerbi dovrebbe tornare al centro della difesa dopo aver sostituito a Salerno Bastoni sul centro-sinistra. Sulle fasce ci sono Dumfries e Dimarco. Il dubbio di Inzaghi è per il braccetto destro.

Pavard titolare contro il Benfica
Pavard (YouTube) – interlive.it

Pavard ha sempre giocato bene, senza mai deludere allorquando è stato chiamato in causa, ma per una sfida così delicata l’allenatore potrebbe volersi affidare al più collaudato Matteo Darmian. Nell’ultima rifinitura, in mattinata, il francese è stato però provato nelle linea difensiva “ufficiale”. Quindi il dubbio sembrerebbe sciolto: spazio a Benji e alla sua esperienza internazionale.

Così come è stato titolare all’esordio in Champions, quindi Pavard dovrebbe scendere in campo dal 1′ anche nella seconda sfida del girone. Da questo punto di vista non sembrano esserci più tanti dubbi sui tre difensori che comporranno il pacchetto arretrato: il francese sarà schierato con Acerbi e Bastoni. In conseguenza a ciò l’originale dubbio inzaghiano potrebbe spostarsi sulla fascia destra con Dumfries insidiato dal solito Darmian.

A centrocampo, visto anche l’infortunio di Frattesi, ci saranno i soliti tre: Barella e Mkhitaryan ai lati di Calhanoglu. In attacco, poche alternative: tocca per forza di cose alla ThuLa. Entrambi sono stanchi, ma non possono riposare. Thuram è reduce dai novanta minuti dell’Arechi mentre Lautaro Martinez, autore di quattro goal dopo essere entrato in campo nella ripresa, è al momento il secondo giocatore nerazzurro con più minuti sulle gambe dopo Yann Sommer.

Probabili formazioni Inter-Benfica

INTER (3-5-2): Sommer; Pavard, Acerbi, Bastoni; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Lautaro, Thuram. All.: Inzaghi.
BENFICA (4-2-3-1): Trubin; Bah, Morato, Otamendi, Aursnes; Kökçü, Neves; Di Maria, Rafa Silva, Joao Mario; Musa. All.: Schmidt.

Impostazioni privacy