Inzaghi ringrazia e saluta Zhang: “Grande presidente, abbiamo vinto ma…”

Simone Inzaghi, al termine di Inter-Lazio, affronta i temi caldi del momento: Oaktree, possibile addio di Zhang (che ringrazia) e rinnovi

Inter-Lazio sarà ricordata per la coreografia da brividi, lo striscione della curva di grazie a Steven Zhang, il tenace recupero difensivo di Pavard e il goal di Dumfries (con saluto al pubblico), forse alla sua partita d’addio al Meazza. Inzaghi sorride accanto a Diletta Leotta e ribadisce di trovarsi bene all’Inter: “Il mio consiglio a un allenatore giovane è di trovare società serie e sane: come qui“.

Inzaghi saluta Zhang: "Grande presidente"
Simone Inzaghi ai microfoni di DAZN – interlive.it

E, inevitabilmente, al termine di Inter-Lazio, Inzaghi ha dovuto parlare ai microfoni di DAZN di quello che potrebbe essere il futuro nerazzurro e dell’umore della squadra rispetto al possibile addio di Zhang. “Ieri ero con Marotta, Ausilio e Baccin… e per quel che mi riguarda posso solo ringraziare Steven Zhang che con me è stato corretto, sempre. Credo sia un ottimo presidente. Mi ha supportato e sopportato. Io posso dire solo grazie all’organizzazione che ho trovato qui all’Inter”.

Per il resto, l’allenatore dell’Inter ha detto di non avvertire alcun tipo di insicurezza. “Siamo tranquilli, come ha già spiegato il direttore. E di tutte le questioni tecniche si preoccupa lui, di cui ho piena fiducia“.

Inzaghi si riferisce alle parole pronunciate da Marotta prima di Inter-Lazio: l’ad nerazzurro ha detto che, a oggi, l’azionista di maggioranza del club è ancora la famiglia Zhang e che tutti sono soddisfatti del lavoro del presidente. “Gli Zhang hanno dimostrato con i fatti di amare l’Inter“, ha detto Marotta. “E festeggeremo facendoci scivolare addosso le critiche delle cattive persone“.

Dopo essersi esposto su Zhang, Inzaghi si è detto anche contento del proprio soprannome: il demone. “Ci siamo abituati, fa piacere. Mi fa piacere il rapporto speciale che si è creato con il pubblico… Ci siamo conosciuti, c’è voluto tempo, e ora c’è grande stima reciproca“, ha commentato l’allenatore dell’Inter.

Inzaghi ringrazia Zhang e guarda avanti: “Dobbiamo vincere ancora

Dopodiché ha guardato il pubblico presente al Meazza e ha dichiarato di essere felicissimo per questa festa: “Tutto incredibile, emozionante, una cosa unica. Abbiamo vinto tanto ma dobbiamo continuare a farlo“.

Inzaghi premiato come coach di aprile
Simone Inzaghi con il Philadelphia Coach di aprile 2024 (LaPresse) – interlive.it

Inzaghi ha poi confessato di aver un po’ mollato la presa dal 22 aprile. “Dopo il derby mi son gustato tutti questi giorni e le feste dei tifosi e sono stato più in famiglia. Sì, raggiunta la vetta abbiamo mollato un po’ il piede dall’acceleratore, come è giusto che sia. Questo momento è da condividere anche con le nostre famiglie. Mia moglie mi supporta e anche lei si merita questa gioia”.

A fine match, capitan Lautaro ha in pratica spoilerato che ci sarà un incontro per il rinnovo in questa settimana, malgrado la grande incertezza relativa alla situazione di Zhang. “Noi siamo tranquilli“, ha detto il Toro, “dobbiamo festeggiare. Non ci sarà un rallentamento per il rinnovo. Anzi: sicuramente questa settimana dobbiamo cercare un accordo”.

E molto probabilmente ci sarà un ultimo incontro anche con i procuratori di Dumfries, l’autore del goal del pareggio contro la Lazio. Dopo la rete, l’olandese ha salutato il pubblico del Meazza: un indizio che sa di addio.

Impostazioni privacy