Lautaro ceduto a 100 milioni e tre colpi, ecco i nomi

Siamo alla resa dei conti tra l’Inter e Lautaro. Ieri incontro interlocutorio con l’agente, la cui richiesta è di 12 milioni l’anno a salire

Ma siamo sicuri che all’Inter non convenga cedere Lautaro? Ammesso che l’argentino abbia davvero alle sue spalle un club pronto a spendere una cifra importante per il suo cartellino. Per vie traverse i nerazzurri hanno fatto sapere che non si scenderebbe sotto i 100 milioni, ma il club ora di Oaktree potrebbe essere costretto ad accontentarsi di qualcosa in meno in caso di rottura insanabile col suo capitano e se la società disposta a mettere soldi fosse soltanto una (il Psg?).

Rinnovo o cessione Lautaro, le ultime
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Dare 10 milioni a stagione, la cifra massima che l’Inter potrebbe raggiungere inserendo svariati bonus legati sia a obiettivi di squadra che a traguardi personali, in questo momento storico delicato per il club rischia di rappresentare un grosso passo falso, un boomerang perché nel prossimo futuro anche altri big della rosa potrebbero venir a batter cassa chiedendo importanti aumenti d’ingaggio.

Il prolungamento sarebbe poi di cinque anni, il che significherebbe investire ben 100 milioni di euro lordi per un calciatore non vecchio ma nemmeno giovanissimo. Farà 27 anni ad agosto. In questi anni di assenza di una vera proprietà, l’Inter è restata in piedi e ha vinto grazie a una invidiabile lavoro di player trading. Ha comprato bene, fatto salve alcune eccezioni, ma soprattutto ha venduto benissimo.

Dopo un’annata eccellente, da capocannoniere della Serie A e trascinatore della squadra per più di metà stagione, è forse questo il momento migliore per fare cassa con Lautaro. Col quale si è ormai alla resa dei conti: il prossimo incontro con Camano potrebbe essere quello del dentro o fuori.

Sul piano sportivo, l’addio del capitano sarebbe pesantissimo (siamo suoi fan della prima ora…), probabilmente il più pesante di tutti dal 2021, cioè da Lukaku ad oggi, ma sotto l’aspetto economico consentirebbe all’Inter di non farsi carico di uno stipendio a doppia cifra e di gettarsi sul mercato con un potenziale di spesa rilevante.

Inter: Zirkzee (o Adeyemi), Buongiorno e Bento coi soldi della cessione di Lautaro

Con i 100 milioni o giù di lì di Lautaro, l’Inter potrebbe permettersi tre acquisti di un certo spessore. In primis un sostituto all’altezza: il nome è quello di Joshua Zirkzee, che ha una clausola da 40 milioni ma anche commissioni altissime. Si parla di 15/20 milioni chiesti da Kia Joorabchian, un procuratore non amatissimo in viale della Liberazione. Un nome alternativo all’olandese del Bologna potrebbe essere Adeyemi del Borussia Dortmund, ‘pallino’ di Ausilio.

Bento, Buongiorno e Zirkzee coi soldi di Lautaro
Bento, Buongiorno e Zirkzee per l’Inter (LaPresse) – interlive.it

Poi un centrale di difesa, innesto che Inzaghi vuole ad ogni costo data l’età avanzata di Acerbi, che salterà l’Europeo per guarire dalla pubalgia (lunedì l’intervento). Il preferito rimane Buongiorno, valutato sui 35/40 milioni. Infine un vice ed erede di Sommer, con Bento sempre in prima fila ma ora come ora non semplice da acciuffare visto che l’Athletico vorrebbe più di 20 milioni.

Impostazioni privacy