Home Calciomercato Inter: ultimi scoop di mercato Inter, Barella blindato dal Cagliari ma la trattativa va avanti: le ultime

Inter, Barella blindato dal Cagliari ma la trattativa va avanti: le ultime

Barella obiettivo concreto dell’Inter (Getty Images)

MILANO – La ricerca del centrocampista è cruciale nell‘Inter del futuro di Spalletti, che pochi minuti fa ha espresso il proprio desiderio di rimanere in nerazzurro anche in futuro. Tuttavia, i tanti nomi che sono stati fatti rappresentano il casting estivo in ottica mercato, con 1/2 elementi che realmente sbarcheranno a Milano tra luglio e agosto.

Inter, Barella blindato dal Cagliari ma la trattativa va avanti: le ultime

Tra i nomi caldi c’è sicuramente quello di Barella, centrocampista del Cagliari, in grado di giocare un po’ ovunque ma che può consacrarsi come play di centrocampo, non a caso zona del campo che mister Lopez, in questo momento, gli sta consegnando con enorme responsabilità. E proprio il tecnico del Cagliari, a margine della vittoria di Allegri per la panchina d’oro, ha espresso questa considerazione ai microfoni di ‘TuttoMercatoWeb’: ”Barella? E’ uno dei migliori giocatori del nostro vivaio, siamo orgogliosi che un giocatore sardo sia riuscito a diventare un punto fermo del Cagliari. E’ giovane e forte, avrà un grande futuro e deve crescere molto sotto molti aspetti. La società vuole tenerlo, deve crescere con noi” ha concluso.

Inter, Barella blindato dal Cagliari ma la trattativa va avanti: le ultime

Parole chiare e di circostanza, com’è giusto che sia, ma è altrettanto vero che il giocatore gradisce l’Inter e che tra le due società si è già cominciato a parlare del possibile trasferimento. Barella vanta numerosi estimatori in giro per l’Italia e per l’Europa e proprio su questo il Cagliari fa leva; Giulini chiede non meno di 50 milioni, sicuramente troppi ma congrui rispetto alla potenziale crescita del ragazzo. Ora spetterà all’Inter trovare la giusta mossa per prenderlo e per cercare di abbassare il prezzo, decisamente alto in questo momento per una società come l’Inter, sempre alle prese col FPF.

S.M. – www.interlive.it