Juve-Inter, Rossi: “Penso che partano alla pari entrambe le squadre”

0
26

Juventus-Inter, l’ex giocatore Paolo Rossi, campione del Mondo con l’Italia nel 1982, ha voluto dare la sua opinione sulla sfida di domani sera tra la Juventus e l’Inter sia sui due allenatori

Juve-Inter

JUVE-INTER PARLA L’EX CAMPIONE DEL MONDO/ Ormai sembra preistoria e i giovani hanno in mente il mondiale 2006 vinto da Cannavaro e compagni e sono già passati quasi 14 anni, ma nell’ormai preistorico 1982 un calciatore fece sognare milioni di italiani e divenne sia campione del Mondo che capo cannoniere di quella manifestazione. L’ex attaccante Paolo Rossi è stato intervistato durante la trasmissione ‘Dribbling’ in onda su Raidue. Al centro del colloquio la sfida di domani sera tra Juventus e Inter che si giocherà a porte chiuse. In merito, gli hanno chiesto chi pagherà maggiormente questa situazione e lui ha spiegato: “Probabilmente la Juventus, giocando in casa forse un pizzico di pronostico in più viene dato dal pubblico e dalla spinta che ne segue”. L’altra domanda riguardava il gioco di Sarri, che la squadra fa fatica ad assimilare e lui ha spiegato: “Modificare le caratteristiche a seconda del tipo di gioco cui Sarri pensa di proporre non è affatto facile, dal momento che significherebbe far rinunciare a qualcosa a Cristiano Ronaldo, a Dybala, piuttosto che a giocatori che in qualche modo quelle caratteristiche le hanno ormai consolidate ed è difficile dunque cambiarle in corso d’opera”. Naturalmente non poteva mancare un parere sulla sfida tra le due squadre, mai come quest’anno così vicine in classifica e lui ha spiegato: “Penso che partano alla pari entrambe le squadre. Quest’anno l’Inter ha dimostrato di essere all’altezza, grazie all’arrivo di Conte sono cambiate molte cose. Possiamo considerare quella nerazzurra come una squadra a 360 gradi”. CLICCA QUI per le altre notizie sull’Inter.

LEGGI ANCHE ->>> Calciomercato, dalla Spagna: Conte chiama il top player | Inter in pole!

LEGGI ANCHE ->>> UFFICIALE: data, orario e canale tv di Juventus-Inter

LEGGI ANCHE ->>> Calciomercato, incedibile per Conte | Ma l’Inter fissa il prezzo

Proprio in merito all’importanza del tecnico nerazzurro l’ex attaccante ha voluto aggiungere: “L’Inter non molla mai, è una squadra che va fino in fondo alle sue partite. È un qualcosa di tipico nelle squadre di Conte, bravo nel trasmettere ai suoi giocatori. Penso che un allenatore così sia davvero in grado di fare la differenza”. Infine gli hanno chiesto se gli piacerebbe essere in campo domani sera, ma l’ex attaccante ha glissato dicendo: “Agli ex calciatori piacerebbe davvero poter giocare tutte le partite, soprattutto quelle che contano. Però sinceramente non mi immedesimo più nel calcio di oggi; si tratta di momenti, di epoche diverse, ed è difficile per me vedermi nelle squadre di oggi”.