Inter, Spadafora: “C’è chi fa i conti con la realtà e chi a fare i conti”

0
21

Inter, prosegue la diatriba tra il ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora la Lega Calcio e le due piattaforme detentrici dei diritti della trasmissione delle partite della serie A.  Oggi nuove dichiarazioni da parte del politico

Sky e Dazn

INTER PARTITE IN CHIARO SPADAFORA/ Dopo le dichiarazioni e le richieste degli scorsi giorni del ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora di far vedere in chiaro le partite, che non sono state ascoltate, il politico oggi ha voluto dare ulteriori spiegazioni. Queste le sue dure parole riprese dall’Ansa: “Fatto salvo il diritto di Sky di trasmettere in diretta ai propri abbonati la partita, c’era la possibilità di diffondere le immagini in differita, liberamente, a tutti gli operatori televisivi interessati, a partire naturalmente dai canali in chiaro del gruppo Sky, ma senza preclusioni. Questo avrebbe superato i vincoli normativi ed evitato qualsiasi successiva diatriba giudiziaria ed economica. Ne ho parlato con tutti, compreso l’ad Maximo Ibarra e il Presidente della Lega Serie A Dal Pino, che potranno confermare, e che non hanno aderito a questa ipotesi per difendere i propri, legittimi, interessi economici. In questo momento di crisi sanitaria c’è chi prova a fare i conti con la realtà e chi purtroppo si limita a fare i conti”. CLICCA QUI per le altre notizie sull’Inter.

LEGGI ANCHE ->>> UFFICIALE: data, orario e canale tv di Juventus-Inter

Come ho già detto precedentemente in un altro articolo, quando gli interessi economici e in questo caso anche calcistici si scontrano con gli altri, vince la regola ‘The show must go on’, anche se c’è da specificare che è stata la Lega Calcio a dire di no e non le due piattaforme satellitari e del web, che invece si erano dette disponibili.