Hansi Müller: “Quando mi dissero: “Tu giocherai qui” mi venne la pelle d’oca”

0
12

Inter, l’ex giocatore nerazzurro Hansi Müller ha voluto ricordare il motivo per cui ha accettato di lasciare lo Stoccarda ed accettare la proposta dei dirigenti nerazzurri nell’estate del 1982

Stadio ‘Meazza’

INTER HANSI MULLER RICORDI/ L’ex calciatore dell’Inter Hansi Müller, in nerazzurro dal 1982 al 1984 con 68 presenze e 13 reti, è stato intervistato dal magazine tedesco 11 Freunde. L’ex calciatore nel lungo colloquio, ha voluto ricordare un aneddoto riguardante la sua decisione di accettare la proposta dell’Inter e lasciare lo Stoccarda. Queste le sue spiegazioni: “Durante le trattative, hanno estratto una lastra di marmo, appena più grande di una tavoletta di cioccolato. Era un modello in miniatura di San Siro avvitato alla base con tutti i montanti e le colonne in acciaio. Mi dissero: ‘Hansi, tu giocherai qui’. E mi venne la pelle d’oca. L’offerta nerazzurra era interessante in termini sportivi e ovviamente finanziari. Non era un club qualsiasi, era l’Inter! Ma è vero, in Italia non è stato sempre facile per me. Sono stato spesso infortunato, portavo sempre una borsa del ghiaccio al punto che i miei compagni mi chiedevano se fosse la mia migliore amica. E la stampa scriveva cose negative su di me.

Per tutte le altre news sul calciomercato dei nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, colpo Alaba | Il possibile ‘piano’ di Marotta

Forse sarei dovuto andare via nel 1980, quando stavo bene ed ero in forma. L’Italia mi piace da quando ero un ragazzino e andavo in vacanza sull’Adriatico. Quando mi sono trasferito a Milano nell’estate del 1982, ho assorbito tutto. La cultura, la musica, la lingua, persino il dialetto milanese”.