Joao Mario e non solo, quanti esuberi in casa nerazzurra a cui trovare una nuova squadra

0
32

Inter, ecco l’elenco degli esuberi in casa nerazzurra a cui Piero Ausilio e Beppe Marotta dovranno trovare una nuova sistemazione. Tra questi c’è sicuramente il campione d’Europa con la sua nazionale Joao Mario fuori dal progetto e inviso a tutti i tifosi nerazzurri

inter joao mario
Joao Mario alla Lokomotiv Mosca

INTER JOAO MARIO E GLI ALTRI ESUBERI/ Il Tuttosport ha voluto fare un piccolo riepilogo, sui giocatori nella rosa dell’Inter che hanno le valigie in mano e verranno ceduti o a titolo definitivo, o in prestito. Il primo a lasciare il club nerazzurro, dopo solo un anno, è il difensore Diego Godin, che però continuerà a giocare nel nostro campionato, visto che è andato al Cagliari. In questo momento il calciatore che ha più richieste è Antonio Candreva, che potrebbe andare alla Sampdoria il club che in questo momento è in pole position per prendere l’ex laziale. Chi invece non ha mercato, almeno per il momento, è Asamoah e come ha spiegato il quotidiano sportivo, l’opzione più probabile è quella di una rescissione consensuale del contratto, con eventuale buonuscita, stessa operazione fatta anche con l’ex difensore dell’Atletico Madrid, ricordiamo che il ghanese ha un contratto di 3 milioni di euro all’anno. I due giocatori arrivarono in nerazzurro a parametro zero, quindi anche senza un ritorno economico, non c’è nessuna minusvalenza e il club milanese risparmia sull’ingaggio. Per quanto riguarda Joao Mario, completamente fuori dal progetto e inviso a tutta la tifoseria nerazzurra, i dirigenti del club meneghino devono riuscire a trovargli una nuova squadra, dopo la sua esperienza alla Lokomotiv Mosca.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, vice Lukaku | Rispunta una vecchia pista
LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter | 85 milioni per Lautaro: tutti i dettagli
LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, è tutto fatto per Vidal | A Milano per visite e firma

Il calciatore portoghese ha deciso di lasciare il club russo, in parte convinto anche dai suoi procuratori che gli avevano prospettato che avrebbe trovato facilmente un’altra squadra, ma per ora non ci sono molte richieste, per usare un eufemismo. Discorso diverso per i giovani Vagiannidis, Salcedo, Agoume ed Esposito, per i quali Marotta e Ausilio puntano ad un prestito, in squadre che gli garantiscano lo spazio per dimostrare il loro valore, possibilmente nel massimo campionato italiano.