Lippi: “Date le assenze, il pareggio ci poteva stare in una situazione così problematica”

0
65

Inter, l’ex allenatore Marcello Lippi, che proprio in questo mese ha confermato la sua intenzione di terminare la carriera, ha voluto giustificare l’inizio non positivo della squadra di Antonio Conte dopo il pareggio casalingo in Champions con il Borussia M’Gladbach

Lippi sul derby Milan-Inter
Lippi sul derby Milan-Inter (Getty Images)

INTER LIPPI DICHIARAZIONI/ I processi all’Inter, anche se ancora abbastanza soft, sono iniziati, visto che dopo la sconfitta nel derby è arrivato anche il pareggio casalingo con il Borussia Monchengladbach, squadra che era inserita nella quarta fascia dell’urna della Champions League e che, dopo la sconfitta casalinga del Real Madrid contro lo Shakhtar Donetsk, rende il girone B ancora più equilibrato. L’ex allenatore Marcello Lippi, che ha annunciato da poco la decisione di terminare la sua carriera, ha voluto dare il suo parere sulla situazione nerazzurra e per ora assolve la formazione di Antonio Conte intervistato da Radio Sportiva. Queste le sue spiegazioni in merito: “Date le assenze, il pareggio ci poteva stare in una situazione così problematica. Conte ha dovuto inventarsi il reparto difensivo. Il primo turno mi sembra felice per le squadre italiane, si sono comportate tutte bene. Nelle partite ci sono momenti di difficoltà, soprattutto in Champions dove è più facile pagarli. In Europa League vedo che molti allenatori fanno turnover, in Champions invece è importante avere a disposizione tutta la rosa“.

Per tutte le altre news di calciomercato sui nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, annuncio a sorpresa: “Inter destinazione gradita”

LEGGI ANCHE >>> Inter-Borussia M’Gladbach, infortunio per Sanchez | Il report UFFICIALE

Proprio in merito al numero di giocatori di livello nella squadra nerazzurra, l’ex tecnico ha aggiunto: “La rosa è abbastanza lunga e anche nei 5 cambi non tutte sono attrezzate con giocatori così”.