Inter, i fantasmi di Madrid e un’assenza più importante di Lukaku e Hakimi | Il cinismo

0
3755

Inter: i nerazzurri hanno ricavato una sconfitta di misura contro la Juventus in Coppa Italia. Le assenze pesano ma meno di quel che si pensi

Inter
Antonio Conte (Getty Images)

Non basta il gol di Lautaro Martinez all’Inter di Antonio Conte: il primo round in semifinale di Coppa Italia è andato alla Juventus che, con Andrea Pirlo, si è presa una piccola rivincita dopo la batosta arrivata in campionato qualche partita fa. Le assenze di Lukaku e Hakimi per i nerazzurri hanno pesato, certo, ma la ‘Beneamata’ ha dato la sensazione di poter vincere comunque. Scopriamo come mai, allora, è arrivata la sconfitta casalinga nel secondo derby d’Italia della stagione.

Inter: la difesa tornata a Madrid, in attacco mai spietati

Inter
Inter-Juventus 1-2 (Getty Images)

La partita di ieri, contro la Juventus, è stata caratterizzata da tanti, troppi errori da parte dell’Inter. In difesa, i nerazzurri hanno commesso qualche leggerezza di troppo – come nel secondo gol dei bianconeri firmato Cristiano Ronaldo – che ha riportato i nerazzurri alla sfida con il Real Madrid in Champions League: quella volta l’errore grave che favorì i ‘Blancos’ fu di Hakimi, in questa occasione la colpa è da dividere ad Handanovic e Bastoni.

LEGGI ANCHE>>> Cessione Inter, possibile futuro tutto italiano | Interspac avanza (ma non da sola)

LEGGI ANCHE>>> Cessione Inter, tra Suning e BC Partners non è finita | I dettagli

In attacco, poi, si è verificato il solito problema di sempre. I nerazzurri sono davvero poco spietati sottoporta e in partite importanti come quella di ieri sera, questo genere di errori li paghi. Nel match di ritorno in programma tra 6 giorni, comunque, torneranno Hakimi e Lukaku. Anche se, probabilmente, Antonio Conte si augura che non manchi il fattore più importante: il cinismo.