Inter-Genoa, Lukaku: “Ora non dobbiamo mollare. Ecco la differenza con l’anno scorso”

0
189

Lukaku determinante anche in Inter-Genoa: il belga sblocca il match dopo soli trentadue secondi servendo poi a Darmian l’assist del raddoppio ed entrando nell’azione del tris finale firmato Sanchez

Romelu Lukaku a Sky Sport

“Stiamo crescendo, stare primi è una bella sensazione ma ora non dobbiamo mollare”. Vola basso Lukaku dopo la vittoria contro il Genoa che permette all’Inter, in attesa di Roma-Milan, di allungare a +7 in vetta alla classifica. “L’anno scorso partite di questa importanza le abbiamo perse – ha sottolineato il belga, autore di un gol e un assist, al microfono di ‘Sky Sport’ – Sono contento, però adesso pensiamo al Parma, non sarà facile”.

CLICCA QUI per tutte le altre news sui nerazzurri

LEGGI ANCHE >>> Interlive.it | Calciomercato, niente addio a zero: accordo in chiusura

Inter-Genoa, Lukaku: “Oggi un bel test per capire a che punto siamo. Io miglior marcatore della Serie A? L’importante è che vinca la squadra”

Romelu Lukaku (Getty Images)

Queste gare sono una opportunità per dare un segnale a tutti – ha evidenziato Lukaku – Il campionato è comunque ancora lungo, bisogna pensare partita dopo partita. Sicuramente oggi era un bel test per capire a che punto siamo. Si poteva perdere dopo due successi, invece abbiamo vinto non prendendo gol e questo è una cosa buona per il futuro. Se ora mi sento un giocatore più completo? Abbiamo tanti calciatori ancora giovani, vedi Barella e de Vrij, e che quindi hanno ancora margini di crescita. Ogni giorno lavoriamo con questa mentalità, per vincere partite così”. Lukaku torna vicino al capolista Ronaldo, la differenza è di un solo gol in favore del portoghese, nella classifica dei marcatori: “L’importante è che vinca l’Inter“, conclude il classe ’93 di Anversa.