Calciomercato Inter, ritorno e addio | Scambio in Serie A

0
795

Valentino Lazaro potrebbe anche non proseguire la sua avventura in Germania al Borussia Moenchengladbach. L’esterno austriaco potrebbe rientrare in uno scambio in Serie A 

Calciomercato Inter
Giuseppe Marotta (Getty Images)

Al termine della stagione l’Inter dovrà chiudere anche le questioni legate ai calciatori attualmente in prestito in giro per l’Europa. Oltre al solito Joao Mario che potrebbe restare allo Sporting va valutato il caso di Valentino Lazaro. L’esterno austriaco classe 1996 ha vissuto un’avventura estremamente breve alla corte di Conte in nerazzurro prima di finire in prestito al Newcastle ed in seguito al Borussia Moenchengladbach. 18 presenze stagionali per l’ex Hertha tra coppe e campionato ed un rendimento non del tutto convincente che potrebbe anche riportarlo momentaneamente a Milano. Per tutte le news di calciomercato e non solo sui nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Inter, Skriniar: “Ora conta solo vincere. Addio in estate, vi dico tutto”

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, maxi scambio da 57 milioni | I dettagli

Calciomercato Inter, Lazaro niente riscatto: scambio in Serie A

Lazaro in azione contro l’Inter (Getty Images)

Il Borussia Moenchengladbach alla luce della situazione attuale potrebbe anche decidere di non riscattare Lazaro, che a quel punto dovrebbe andare a caccia di una nuova sistemazione non rientrando nel progetto interista di Conte. Il calciatore austriaco è infatti in prestito senza diritto e un suo rientro alla base è tutt’altro che da escludere.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, Inter e Juve respinte | Il club lo blinda: i dettagli

A quel punto il ragazzo potrebbe finire nel mirino della Roma che è a caccia di esterni. Possibile un’offerta ancora una volta in prestito ma con diritto di riscatto con valutazione economica sui 18 milioni di euro. In alternativa la società capitolina potrebbe mettere sul piatto anche uno scambio con il centrocampista ex Napoli, Amadou Diawara che in giallorosso non è mai esploso definitivamente. Si tratterebbe nel caso di un affare alla pari proprio a 18 milioni di euro.