Inter-Cagliari, Conte: “Non possiamo fare calcoli. Sul bacio ad Hakimi…”

0
1178

Le parole di Antonio Conte dopo Inter-Cagliari, sfida vinta uno a zero dai nerazzurri grazie alla rete di Darmian

Antonio Conte a Dazn

L’Inter mette ko anche il Cagliari e sono undici vittorie consecutive per la squadra di Conte, ora a -13 da quello scudetto che manca in bacheca da ben undici anni: “Le partite iniziano a essere di meno e per noi ogni vittoria vale sei punti – ha esordito il tecnico nerazzurro al microfono di ‘Dazn’ – Ieri il Milan aveva vinto in casa del Parma, per noi quindi era importante mantenere inalterato il distacco dalla seconda. Non è semplice giocare sotto pressione, molti non sono abituati – ha aggiunto Conte prima di elogiare la squadra – Sono molto soddisfatto del cammino che stiamo facendo con questi ragazzi, nel giro di quasi due anni siamo cresciuti tanto sotto tutti i punti di vista. Dobbiamo giocare per vincere, continuare ad avere il pedale sempre spinto, non siamo una squadra che può fare calcoli e non sono il tipo che li fa”. Per tutte le altre news sui nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Interlive.it | Quattro innesti e due priorità: possibile ritorno di fiamma

Inter-Cagliari, Conte: “Scudetto? Ci stiamo avvicinando, ma rimangono otto partite. Se non avesse segnato Darmian…”

Antonio Conte a Dazn

LEGGI ANCHE >>> Interlive.it | Calciomercato, obiettivo terzino sinistro: occhi in Serie B

SCUDETTO – “Ci stiamo avvicinando, stiamo iniziando a vedere la metà però ancora non è raggiunta. Le ultime tre vittorie sono indubbiamente pesanti, ma non bastano. Rimangono otto partite e per questo abbiamo bisogno di continuare a vincere”.

TRIDENTE – “Perché non ho lasciato Sanchez in campo puntando sul tridente? Quando ho dovuto forzare un po’ la situazione ho messo pure il terzo attaccante, il cambio di sistema in quel momento avrebbe potuto ritorcersi contro. Se non avessimo segnato, negli ultimi dieci minuti avrei probabilmente messo Pinamonti. Con Sanchez in panchina, anziché Lautaro, magari avrei giocato subito con tre attaccanti”.

VICARIO – “Il Cagliari si è difeso bene, faccio i complimenti anche al portiere che ha dimostrato grande sicurezza. Lascia ben sperare per lui e per quello che può essere in futuro”.

BACIO AD HAKIMI – “Mi considero un fratello maggiore dei miei calciatori, mi capita spesso di baciarli, sulla fronte intendiamoci (ride, ndr). Se l’è meritato, così come Darmian. Con Lukaku capita spesso e volentieri… Adesso il giorno di riposo, che se lo sono meritati tutti. Anche io eh…”.

SENSI-ERIKSEN – “Ho invertito Sensi con Eriksen perché a destra Christian non riusciva a trovare la posizione giusta, andando sulla stessa linea di Darmian”.