Nessuna garanzia da Suning (anzi una)

0
2832

Oggi potrebbe andare in scena l’atteso faccia a faccia tra Conte e Steven Zhang

Steven Zhang (Getty Images)

Il futuro è Oaktree e quindi l’addio di Suning a breve-medio termine è forse l’unica garanzia che il presidente dell’Inter può davvero offrire a Conte nel faccia a faccia che potrebbe andare in scena quest’oggi ad Appiano. Altro il presidente nerazzurro non può garantire, dalla non cessione di uno o più big (dipende come sempre e per tutti dal mercato) a qualche rinforzo che pure servirebbe per affrontare la nuova stagione e disputare una Champions degna (a meno che si pensi possano bastare Dimarco e Salcedo). Senza parlare della sbandierata maggiore chiarezza sugli obiettivi, che poi la chiarezza che invoca Conte è anche se non soprattutto un modo per lo stesso tecnico per poter mettere le mani avanti e comunque vada uscirne da vincitore.

LEGGI ANCHE >>> Interlive.it | Via Perisic: dalla Premier alla Germania fino al… Monaco: le ultime

Inter
Antonio Conte (Getty Images)

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI!

Nessuna garanzia quindi, ma allo stesso Conte conviene probabilmente rimanere visto che non c’è la fila per lui (in tal senso i flop europei hanno un peso rilevante) e un altro anno di contratto da oltre 12 milioni di euro netti. Ma anche perché, salvo disfacimento della squadra ‘titolare’ a cui fatichiamo a credere per diversi motivi, può continuare a vincere perlomeno in Italia e al di una proprietà arrivata al capolinea.