INTERLIVE | Niente clausola, ma l’operazione resta complicata

0
829

Piace a Inzaghi però è un profilo difficile da raggiungere. Secondo le informazioni di Interlive.it nel suo contratto non è tuttavia presente una clausola risolutiva

Simone Inzaghi (Getty Images)

L’Inter è attiva sul calciomercato anche per rinforzare le corsie laterali. Per quella di destra il nome più ‘caldo’ continua ad essere quello di Bellerin, seppur fin qui l’Arsenal non ha aperto all’unica formula che i nerazzurri possono utilizzare in questa sessione estiva, prestito con diritto di riscatto. Le alternative sono le solite, da Nandez per il quale Ausilio ci starebbe riprovando con uno scambio due per uno, fino a Dumfries.

E’ già arrivata l’approvazione di Simone Inzaghi per l’olandese reduce da un ottimo Europeo nonché gestito da Mino Raiola. Fino ad oggi si è parlato della presenza di una clausola risolutiva da 15 milioni di euro nel contratto in scadenza a giugno 2023, tuttavia secondo le informazioni raccolte da Interlive.it questa clausola non esiste, con il Psv Eindhoven che vorrebbe sui 20 milioni di euro per il suo capitano acquistato nel 2018.

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Via libera al ritorno di Keita: ecco cosa serve

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Proposto il terzino in uscita dal Lipsia

Calciomercato Inter, Dumfries più complicato di Bellerin: ecco perché

Calciomercato Inter
Denzel Dumfries (Getty Images)

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI

L’operazione Dumfries rimane comunque molto complicata, forse più di quella Bellerin sia per la grande concorrenza (Everton e non solo) sia perché solitamente le società olandesi sono particolarmente restie a formule diverse da quella a titolo definitivo, con inoltre la pretesa del versamento della cifra concordata – almeno di buona parte di esso – nel più breve tempo possibile. Tutte ‘condizioni’ che ora l’Inter non può accettare.