Perché Dimarco non deve essere ceduto | Piedi, ‘interismo’ e Inzaghi

0
1092

Inter: Federico Dimarco è tornato alla base dopo l’esperienza positiva al Verona. Adesso però cerchiamo di capire perché non va ceduto

Inter
Federico Dimarco (Getty Images)

Federico Dimarco è tornato all’Inter, lui che proprio dal vivaio dei nerazzurri è partito. Lo abbiamo visto in azione nell’amichevole di ieri contro il Lugano dove il calciatore italiano si è messo in mostra in maniera veramente positiva. Cerchiamo però di capire perché non deve essere ceduto e perché può rivelarsi essere una risorsa davvero importante per la ‘Beneamata’. Per tutte le altre news CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE>>> Asse Inter-Napoli, addio e colpo gratis | Spunta la data

Inter, addio Dimarco da evitare per 3 chiari motivi

 dimarco
Federico Dimarco (Getty Images)

Federico Dimarco non va ceduto. Lui, che proprio ieri dopo tanto tempo tempo è tornato a vestire la maglia dell’Inter. Ad ogni modo, non va lasciato andare considerando le difficoltà economiche dei nerazzurri e il fatto che, effettivamente, meriti una possibilità concreta dopo quanto mostrato a Verona. In primis per le sue qualità tecniche. Ieri contro il Lugano crossava e tirava lui le punizioni e, sostanzialmente, ha fatto bene entrambe le cose. Poi, è davvero interista.

LEGGI ANCHE>>> INTERLIVE | Telles: lo United può aprire al prestito. Ecco gli ostacoli

E’ nato alla ‘Beneamata’ e questo può essere un vantaggio in più per lui che è tornato e a chi è appena arrivato può insegnare davvero bene cosa significa essere un giocatore del ‘Biscione’. Infine, Simone Inzaghi. Il neo allenatore del club, chiamato alla difficile sostituzione di Antonio Conte, gradisce tantissimo il laterale italiano. Proprio per questo, potrebbe far leva anche sulla società non solo per farlo rimanere ma anche per far prolungare il contratto del giocatore. Tre motivi per non cedere Dimarco: uno più importante dell’altro.