INTERLIVE | Lautaro: sì al rinnovo ma a una condizione

0
19962

Le ultime di Interlive.it su Lautaro Martinez e il possibile rinnovo del contratto con l’Inter attualmente in scadenza a giugno 2023

Lautaro Martinez (Getty Images)

Con la vittoria della Copa America, che ha fatto seguito alla conquista dello Scudetto anch’esso vissuto da protagonista, si è conclusa una stagione eccezionale per Lautaro Martinez. Eccezionale sia sul piano personale, con la realizzazione di ben 19 gol (molti di essi ‘pesanti’) e 11 assist, sia appunto sotto l’aspetto dei risultati di squadra. Ora il futuro, che a meno di una proposta da 80-90 milioni, ma diciamo anche da 70, sarà ancora a tinte nerazzurre. L’Inter è chiamata però a ridiscutere il rinnovo del contratto in scadenza fra due anni, onde evitare di arrivare l’anno prossimo con il coltello non dalla parte del manico.

Secondo quanto raccolto da Interlive.it, da parte dell’argentino e del suo entourage c’è totale apertura al prolungamento dell’accordo. Il tutto, però, a una condizione: che lo stipendio attuale (circa 2,5 milioni) venga portato ai livelli o quasi di quelli dei calciatori più pagati della rosa, oggi Lukaku ed Eriksen con 7,5 milioni più bonus. Difficile dar torto al classe ’97 e a chi lo segue, cioè Alejandro Camano che è poi lo stesso procuratore di Hakimi, considerato che l’ex Racing è stato ed è un titolarissimo nonché uno dei giocatori più forti e determinanti della squadra adesso a disposizione di Simone Inzaghi.

LEGGI ANCHE >>> L’agente sbarca a Milano | Si può chiudere in giornata: le ultime

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Telles: lo United può aprire al prestito. Ecco gli ostacoli

Calciomercato Inter, rinnovo Lautaro: Camano ha respinto l’ultima offerta

Lautaro Martinez (Getty Images)

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI

La trattativa si presenta quindi tutt’altro che semplice. Ricordiamo che Camano, ben ‘ammanicato’ naturalmente con le tre big spagnole (il ‘sogno’ di Lautaro resta il Barcellona dell’amico nonché ‘sponsor’ Leo Messi) ha ammesso di aver respinto la proposta di rinnovo a 4,5-5 milioni più bonus che invece i vecchi agenti avevano accettato.