Lautaro: “Quest’anno ho vissuto momenti incredibili, sensazioni mai provate”

0
116

Inter, l’attaccante Lautaro Martinez ha voluto raccontare il suo momento magico dopo le vittorie con la squadra nerazzurra e la sua Nazionale

Lautaro Martinez (Getty Images)

L’attaccante dell’Inter Lautaro Martinez, ha fatto oggi una conferenza stampa nella sede del Liniers la sua ex squadra, dove si sta allenando per farsi trovare pronto quando arriverà ad Appiano Gentile. Il calciatore, alla presenza di ben 40 giornalisti e 700 ragazzi che erano presenti all’evento, ha prima fatto emozionare tutti parlando dei suoi inizi nel mondo del calcio, per poi arrivare anche alla sua ultima emozione, la vittoria con la sua Argentina della Copa America. Queste le sue dichiarazioni in merito: “Rimarremo nella storia perché abbiamo raggiunto il successo in un modo incredibile, contro il Brasile padrone di casa. La Coppa si sarebbe dovuta giocare in Argentina, invece ci hanno portato in Brasile “. Gli hanno chiesto un’opinione su Leo Messi e non poteva che essere positiva infatti ha detto: “E’ il miglior giocatore del mondo, è argentino, è nostro, si allena al massimo: è un esempio per tutti. Fa cose che gli altri non fanno. Dobbiamo godercelo e imparare da lui. A 20 anni l’ho incontrato per la prima volta in Nazionale, non dimenticherò mai quel giorno: l’ho visto allenarsi e lì ho detto che stavo sognando. Lo abbiamo aiutato, era molto affamato per le finali perse. Scaloni dice che nessuno ha un posto garantito, tranne un giocatore che sappiamo chi è. Abbiamo fatto un ottimo lavoro, tutto quello che faccio all’Inter mi aiuta a essere in Nazionale“.

LEGGI ANCHE>>> INTERLIVE | Lautaro: sì al rinnovo ma a una condizione

LEGGI ANCHE >>> L’agente sbarca a Milano | Si può chiudere in giornata: le ultime

LEGGI ANCHE >>> Nandez, l’ultimo degli uruguaiani | Scopriamolo meglio ‘dentro il campo’

Gli hanno domandato del suo momento magico e lui ha spiegato: “Sono in un momento molto importante della mia carriera. Quest’anno ho vissuto momenti incredibili, sensazioni che non avevo mai provato. Con mia moglie e mia figlia sto vivendo sensazioni uniche. Una cosa che sognavo da bambino. Sono molto felice e soddisfatto della carriera che sto facendo, voglio continuare così imparando dai miei compagni di squadra e da ogni allenatore che avrò. Sono una parte importante di me”.