Tra rinnovo e dimissioni | Marotta tiene in ansia l’Inter

0
2244

Tra le priorità di casa Inter c’è anche quella legata alla dirigenza ed in particolare a Beppe Marotta. Il rinnovo è possibile ma non scontato: arriva ad una condizione 

Inter, Marotta rinnovo o dimissioni? La situazione
Marotta © Getty Images

La programmazione in casa Inter in questo momento rappresenta assoluta priorità, per pianificare al meglio le prossime mosse tra campo e quadro dirigenziale. Proprio a tal proposito si lavora anche ai rinnovi della classe dirigente, con particolare interesse su quanto potrebbe accadere intorno alla figura di Beppe Marotta, fondamentale per la progettualità del club di Suning. Stando a quanto sottolineato da ‘Tuttosport’, Zhang avrebbe promesso, durante l’ultima uscita italiana dello scorso giugno, il rinnovo al trio composto dallo stesso Marotta, Ausilio e Baccin. Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Blitz Inter, agente a Milano | Firma subito per battere la Juventus

LEGGI ANCHE >>> Regalo Champions per Inzaghi | Vice-Dzeko in super saldo

Calciomercato Inter, Marotta rinnovo o dimissioni? Come si evolve la situazione

Inter, Marotta rinnovo o dimissioni? La situazione
Steven Zhang e Marotta con la dirigenza © Getty Images

Serviranno comunque importanti garanzie per arrivare ai rinnovi della dirigenza: su tutte la certezza che non ci siano pressioni per le cessioni eventuali dei big di Inzaghi. Nel concreto un esempio potrebbe essere Lautaro Martinez pronto ad ufficializzare il rinnovo con l’Inter, ma sempre nella testa del PSG qualora dovesse partire Mbappe l’anno prossimo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Marotta punta la riserva di lusso a costo zero

La permanenza del ‘Toro’ appare quindi fondamentale garanzia per il rinnovo di Marotta con il club di Suning che dovrà dare certezze, soprattutto dopo quanto accaduto nell’ultima estate quando dopo l’addio di Lukaku si ventilarono proprio le dimissioni dell’ex dirigente della Juventus. Qualora infatti dovesse ripetersi un caso simile a quello del belga, quando Zhang impose la cessione nonostante il parere contrario del dirigente varesino, a quel punto Marotta potrebbe nuovamente pensare ad un gesto forte per il suo futuro.