Proposta alla Juve dopo il ‘no’ dell’Inter | Voci di un improbabile ritorno

0
179

Terminata l’avventura all’Udinese, l’attaccante spagnolo è adesso svincolato e cerca squadra: rifiutato dell’Inter, ora idea Juventus ed estero

Calciomercato Inter
Marotta © Getty Images

Fernando Llorente, 36 anni, è ufficialmente un calciatore svincolato dopo aver rescisso il contratto che lo legava all’Udinese. Dopo essere stato rifiutato dall’Inter per opera di Marotta, davanti a lui ora si aprono diverse strade: la prima, quella che lo stesso calciatore vorrebbe seguire, porta a Torino per un clamoroso ma improbabile ritorno alla Juventus. Secondo quanto riporta il noto quotidiano spagnolo ‘Mundo Deportivo’, queste sono infatti soltanto voci di corridoio molto lontane. Ben più percorribili, invece, sono le strade che porterebbero il poderoso attaccante ad accasarsi ad un club della Seconda Divisione spagnola oppure della Championship inglese. Considerata la non più giovane età e il calo di rendimento evidenziato nelle ultime stagioni in Serie A, l’opportunità di giocare in un campionato di livello inferiore potrebbe rivelarsi il miglior palcoscenico dove dare il proprio contributo.

LEGGI ANCHE >>> Il calciomercato (del futuro) non finisce mai | Quanti obiettivi nella lista di Marotta

Llorente nell’incertezza: dal no dell’Inter al passaggio in un club di seconda fascia

calciomercato inter llorente napoli politano
Fernando Llorente (Getty Images)

Il rifiuto dell’Inter pare trovare una valida motivazione. L’apporto di Fernando Llorente alla causa nerazzurra sarebbe stato pressoché insufficiente, basandoci su quanto visto nell’ultima stagione giocata ad Udine e quella prima con la maglia del Napoli. Nelle 31 presenze totali per i due club, ha segnato soltanto 4 reti: un bottino misero per un attaccante da doppia cifra come lui. I numeri legati alle passate annate con Athletic Bilbao in Spagna, Juventus in Italia e Swansea in Premier League sembrano soltanto un dolce ricordo, ma potrebbe mantenere alta la sua reputazione qualora la firma per un club di seconda fascia dovesse diventare realtà.