Zhang lascia il gruppo Suning | Cessione Inter più vicina

0
24725

Zhang Jindong lascia il suo incarico presso Suning ed ora si fanno prepotenti le voci di una cessione dell’Inter in mano al figlio Steven

Inter
Zhang Jindong (Getty Images)

Zhang Jindong si è tirato fuori dal mondo del colosso ‘suning.com‘, ormai entrato in una profonda crisi economica. Il padre dell’attuale presidente dell’Inter, in qualità di ormai ex rappresentante legale, ha inoltre chiesto ai suoi creditori il rinvio della pratica di rimborso di un prestito da 600 milioni di euro con obbligazioni in scadenza la prossima settimana, da saldare in tre anni. Queste precarie condizioni si sono riversate anche sul fronte Inter, tant’è che la cessione di Lukaku ha fruttato una buona plusvalenza per poter tamponare le sanguinanti casse societarie. Questo, però, non sembra essere stato sufficiente per Steven Zhang che, secondo le ultime voci, pare stia concretamente ipotizzando una cessione del club ad un ‘gestore’ più forte ed affidabile. Di certo non una buona notizia per i tifosi, che avevano inizialmente riposto in Suning le migliori speranze per un futuro prospero.

LEGGI ANCHE >>> Cinque gioielli della corona Inter | Lautaro detiene lo scettro

LEGGI ANCHE >>> Tra rinnovo e dimissioni | Marotta tiene in ansia l’Inter

Dall’era Moratti passando per Thohir, il futuro dell’Inter in mano a Zhang

Inter
Jindong e Steven Zhang (Getty Images)

Dopo diciotto anni di una storia d’amore ricca di successi, l’Inter di Moratti è stata ceduta nel 2013 all’imprenditore indonesiano Eric Thohir. La sua gestione, tuttavia, si è rivelata fallace nel risollevare le aspettative di un club in decadenza dal punto di vista dei risultati sul campo. Così, nel 2016, la società passa in mano al gruppo Suning di proprietà di Zhang senior che la rigirerà al figlio poco dopo. La travagliata storia degli ultimi anni sembra non dare ancora pace all’Inter, tanto da essere nuovamente al centro di indiscrezioni che sembrano aprire le porte per un ulteriore capitolo.