Dimarco: “Dobbiamo pensare alla Champions League…”.

0
70

Sampdoria-Inter 2-2, l’esterno Federico Dimarco ha voluto esternare tutta la sua felicità per il primo gol con la maglia nerazzurra da titolare

Calciomercato Inter
Federico Dimarco (Getty Images)

L‘Inter pareggia 2-2 a Marassi con la Sampdoria ma c’è un giocatore che, nonostante il pareggio che lascia l’amaro in bocca, non può che essere soddisfatto. Queste le parole di Dimarco ai microfoni di Sky Sport: “Un momento che aspettavo da tanto, peccato per il pari ma sono contentissimo. Ho deciso di mettermi in gioco a Verona, poi Juric ha creduto molto in me e ho fatto anche il terzo centrale, anche più del ruolo di quinto“. Gli hanno chiesto, delle sue condizioni dopo la sostituzione nel secondo tempo e lui ha tranquillizzato tutti dicendo: “Io sto bene, ho avuto solo crampi”. Gli hanno domandato, se preferisce giocare come centrale o come esterno e lui ha spiegato: “Sono due modi diversi di giocare. Più bello giocare davanti perché hai maggiori chance di fare gol o assist, ma chiaramente gioco dove decide il mister”. Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI

 

LEGGI ANCHE >>> Inter-Juventus, caos e polemiche: resta il mistero

Gli hanno fatto notare, che solo a 24 anni lo ha preso una big e hanno voluto sapere a chi dava la colpa e lui ha detto: “Questo non lo so dire. Io sono andato a Verona lavorando sodo per guadagnarmi questa maglia“. Gli hanno chiesto se la sua felicità è solo quella del tifoso/calciatore o se c’è anche altro e lui ha risposto: “Questa è la prima volta che mi sentivo diverso, forse per la prima da titolare con l’Inter. Oggi è stato totalmente diverso da come ho affrontato tutte le altre partite”. L’ultima domanda, ha riguardato i possibili gesti per festeggiare il suo primo gol in nerazzurro con i compagni ma lui ha detto: “Dobbiamo pensare alla Champions League...”.