Colpo a gennaio: l’annuncio che dà il via libera all’Inter

0
2300

Arrivano conferme circa l’interesse dell’Inter per il portiere ai margini del suo attuale club. E c’è l’annuncio del diretto interessato a favore dei nerazzurri

Calciomercato Inter
Giuseppe Marotta © Getty Images

L’Inter è al lavoro per l’erede di Samir Handanovic. Al momento in pole c’è Andre Onana in scadenza con l’Ajax a giugno. Stando alle informazioni raccolte da Interlive.it, tuttavia, al momento non vi è nessun accordo con il portiere camerunense e il suo entourage. Motivo per cui non vanno del tutto trascurati altri nomi, altre piste: una di queste porta dritto in casa Arsenal, a Bernd Leno declassato a riserva di Ramsdale dal tecnico dei ‘Gunners’ Arteta.

La ‘Bild’ conferma l’interesse dei nerazzurri per il portiere tedesco, addirittura già in ottica gennaio. Come vi abbiamo però spiegato, per una serie di motivi – economici su tutti – difficilmente l’Inter anticiperà i tempi dell’arrivo del sostituto di Handanovic. Vanno tuttavia registrate anche le parole dello stesso Leno, parole di totale apertura sia all’addio all’Arsenal che allo sbarco ad Appiano nel calciomercato di gennaio: “Inter? Londra è molto bella, ma anche Milano non è male. E’ più vicina alla mia città natale, Stoccarda – così il 29enne sempre alla ‘Bild’ – Ma sul mio futuro non so ancora niente, sto bene all’Arsenal e a Londra. Penserei a una partenza solo se la mia situazione non dovesse cambiare in inverno. Adesso mi concentro sul lavoro in allenamento, su tutto il resto non posso incidere”.

LEGGI ANCHE >>> All’Inter manca un Brahim Diaz

Calciomercato Inter, Leno ‘occasione’ ma non troppo

Bernd Leno © Getty Images

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo CLICCA QUI

Leno rappresenta un’occasione di mercato, anche se non a zero come Onana visto che il suo contratto con l’Arsenal scade fra un anno e mezzo. Da tener conto, inoltre, l’ingaggio di certo superiore a quello eventualmente del camerunense: a Londra, l’ex Stoccarda percepisce ben 6 milioni di euro netti, sui 9 lordi sfruttando il Decreto Crescita. Non poco per un’Inter ancora in grande difficoltà sotto l’aspetto economico-finanziario.