Sanchez, aria di addio: il bilancio dei suoi due anni all’Inter

0
898

Per Alexis Sanchez potrebbero essere le ultime occasioni per lasciare un buon ricordo all’Inter prima della partenza

Calciomercato Inter
Alexis Sanchez (Getty Images)

Potrebbe esserci una vaga assonanza col soprannome di Fernando Torres ma il ‘Niño Maravilla’, come dicono in spagnolo, ne esiste uno solo ed è Alexis Sanchez. L’attaccante cileno ha lasciato il segno ovunque si sia trovato, a partire dall’ascesa con l’Udinese passando per le intense esperienze con Barcellona ed Arsenal. Soprattutto con la maglia di quest’ultima è riuscito a conquistarsi un posto nell’olimpo dei fuoriclasse, mettendo a segno in media una rete ogni due partite e facendo schizzare la sua valutazione oltre i 70 milioni di euro. Dolci ricordi che però, già dall’avventura col Manchester United, non è riuscito a portare avanti. Aveva iniziato ad accusare qualche acciacco di troppo, lo sentiva, ne era consapevole. Poi il trasferimento all’Inter, in prestito prima e a titolo gratuito l’anno seguente: due anni in cui parte col piede giusto, s’infortuna nuovamente alla caviglia sinistra, rientra in campo e fa un po’ quello che vuole. Nelle ultime 18 partite della stagione 2019/2020, in pieno lockdown a causa della pandemia, pare infatti rinato dalle sue ceneri e sforna prestazioni più che sufficienti. Il 2020/2021, invece, si rivela essere una stagione meno travagliata e più continua con qualche guizzo sublime, ma viene impiegato molto spesso come seconda scelta dal tecnico Conte. Anche grazie ai suoi 7 gol e 7 assist, in ogni caso, l’Inter può laurearsi Campione d’Italia dopo undici lunghi anni d’attesa.

LEGGI ANCHE >>> Annuncio ufficiale: “Proposta rifiutata, non rinnoverà il contratto”

Sanchez via dall’Inter con qualche rimpianto

Alexis Sanchez (Getty Images)

Anche l’inizio della attuale annata sportiva non è stato per nulla favorevole al calciatore cileno, che ha rimediato l’ennesimo infortunio tanto pesante da dargli modo di rientrare in campo soltanto pochi giorni fa. Quel che ha da offrire, però, sembra ormai troppo poco. Sicuramente insufficiente per ciò di cui Inzaghi ha bisogno. Sanchez pare abbia subìto il colpo, tant’è che in una storia di Instagram mostra tutto il suo rancore per lo scarso impiego e il ruolo marginale in cui si ritrova. La soluzione per tornare a sorprendere sta nel lasciare l’Inter ed è già nell’aria, chissà che non succeda presto.