Licenziamento magazzinieri, l’Inter fa dietrofront: la situazione

0
873

Le proteste di Curva Nord e CGIL potrebbero aver convinto la società dell’Inter ad evitare il licenziamento dei tre magazzinieri al centro del polverone

curva nord inter
Coreografia della Curva Nord (Getty Images)

La vicenda dei tre magazzinieri dell’Inter in procinto di essere licenziati dalla società, come già trattato su ‘interlive.it‘, potrebbe presto prendere una inaspettata svolta che condurrebbe ad un lieto fine. Le proteste della Curva Nord filo-interista dello Stadio San Siro, unite al grande supporto del sindacato a tutela dei lavoratori Cgil, hanno sortito l’effetto di una riconsiderazione da parte dei piani alti della società per la scelta di licenziamento delle tre figure in questione. La soluzione migliore per le parti sarebbe quella di una ricollocazione in una nuova mansione, dopo che il magazzino ove prestavano servizio è stato affidato alla gestione di una società terza.

LEGGI ANCHE >>> Champions League, designato l’arbitro di Sheriff-Inter

LEGGI ANCHE >>> Inzaghi ‘blinda’ Sanchez: “E’ una grande risorsa”

Inter alla ricerca di una ricollocazione per i magazzinieri

Calciomercato Inter Marotta Steven Zhang
Beppe Marotta e Steven Zhang @Getty Images

Nonostante la società avesse fatto presente di essersi già prodigata, negli scorsi mesi, di cercare una nuova collocazione per i tre magazzinieri in esubero ed avesse poi deciso di muoversi per il licenziamento, adesso sembrerebbe essere tornata sui suoi passi per indirizzarli verso altre mansioni. La notizia aveva sollevato un polverone non indifferente, soprattutto nel momento in cui dalle dichiarazioni delle tre figure era scaturito grande amore, rispetto e passione verso i colori di una maglia per la quale hanno sudato per tanti anni.