Calciomercato Inter, al Barcellona per 20 milioni | Via dopo un anno

0
699

Nuovo corso aperto al Barcellona con l’arrivo di Xavi, pronto ad indottrinare le sue idee di calcio. Cambio sugli esterni ed ipotesi a tinte nerazzurre 

Sta nascendo un nuovo Barcellona, quello targato Xavi Hernandez. L’ex centrocampista blaugrana è tornato a casa ma nelle vesti di allenatore dopo l’esperienza molto formativa all’Al-Sadd che ha contribuito a fortificarne la posizione anche in panchina. Si tratta di un allenatore giovane e con idee di calcio molto moderne, pronto a provare a risollevare le sorti di un Barça che ha iniziato nel peggior modo possibile la stagione.

Xavi © LaPresse

I catalani hanno metabolizzato piuttosto male il nuovo ciclo aperto dall’addio di Leo Messi e guidato da un Ronald Koeman poco felice nelle scelte e sempre aspramente criticato. Xavi è dunque chiamato a riportare in auge quel barcellonismo, anche dal punto di vista del gioco, mancato nelle ultime annate.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, doppio rinforzo dalla Serie A | Jolly Vecino

Calciomercato Inter, Dumfries non convince ancora: ci pensa Xavi come nuovo Alves

Denzel Dumfries © LaPresse

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI

Per farlo potrebbe servire tra gennaio e giugno anche un ausilio dal calciomercato. In questo senso il giovane tecnico del Barça potrebbe anche guardare in casa Inter per il futuro dei catalani. I nerazzurri hanno infatti un Denzel Dumfries ancora tutto da scoprire, che per ora ha ampiamente faticato ad inserirsi negli schemi di Inzaghi. Abile in fase offensiva, meno attento in quella difensiva, l’olandese non ha ancora offerto la miglior versione di se stesso.

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Non solo l’ingaggio: gli ostacoli per il rinnovo di Brozovic

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Calciomercato, affare in MLS: la situazione

Il Barcellona in estate, qualora Dumfries non riuscisse ad integrarsi, potrebbe lanciare un assalto considerando anche una valutazione sui 20 milioni di euro. Nel gioco di Xavi è infatti previsto un esterno basso prettamente di spinta in stile Dani Alves, quindi anche meno bravo in fase difensiva. L’ex PSV potrebbe quindi essere un’idea da far crescere in un sistema di calcio differente, e magari proprio con i consigli dello stesso esperto brasiliano, qualora dovesse rimanere anche l’anno prossimo a fare da chioccia. A favorire il tutto potrebbero esserci anche gli eccellenti rapporti tra Raiola, agente del ragazzo, e il presidente del Barcellona Laporta. L’Inter però riflette e soprattutto non accetta scambi.