Critiche affossate, la fiducia in Calhanoglu è ben riposta

0
163

Altra prestazione di rigore per Calhanoglu che conferma il suo buon momento di forma dopo un inizio di stagione difficile

C’è chi dopo qualche partita sottotono lo dava già per spacciato, come se l’impatto del passaggio da una sponda all’altra di Milano lo avesse destabilizzato. ‘Forse manca la voglia, forse si è inserito male nel gruppo dell’Inter’, dicevano. E poi c’è chi ci ha creduto sin dall’inizio come il suo tecnico Inzaghi, tanto da metterci la faccia più volte in conferenza stampa.

Pagelle e tabellino di Venezia-Inter
Calhanoglu festeggia il gol al Venezia ©LaPresse

Sul fantasista sono piovute critiche, non poche. Alcune costruttive, al fine di trovare l’ago dell’insicurezza in un pagliaio di variabili; altre – la maggior parte – da gettar via, adesso più che mai. Perché Calhanoglu pare essersi risvegliato, pare aver ripreso in mano le redini del proprio corpo e delle proprie qualità calcistiche. Dapprima la rete su calcio di rigore nel derby contro il Milan, coronato da un’esultanza di sfida sotto la curva macchiata da vessilli rossoneri; poi il gol del temporaneo pareggio dei nerazzurri contro il Napoli; infine la bordata da fuori area che fa parte di un repertorio quasi dimenticato ma finalmente ritrovato, contro un Venezia meno prestigioso ma altrettanto spinoso. In un’Inter che procede con qualche guizzo in meno del solito sulle corsie esterne, è proprio dalle vie centrali che si costruisce qualcosa di utile. Chapeau, Calha.

LEGGI ANCHE >>> Inzaghi: “Giocato da Inter. Dispiace per Darmian, ecco perché ho tolto Calhanoglu”

LEGGI ANCHE >>> Calhanoglu più Lautaro (su rigore) allo scadere e Venezia affondato: l’Inter a -1 da Milan e Napoli

Inzaghi aveva ragione, spazio a Calhanoglu

Calhanoglu esulta sotto la curva milanista ©LaPresse

Può essere difficile da ammettere ma Inzaghi aveva ragione, i risultati non mentono: Calhanoglu è stato tra i protagonisti indiscussi anche dell’ultima partita vinta contro il Venezia e la sua condizione psico-fisica migliora giorno dopo giorno. Meritava fiducia. Un segnale, questo, estremamente importante per un gruppo che ha fame di puntare a capovolgere l’attuale situazione in classifica e vedersi solitario nella la cavalcata della seconda parte di stagione, verso la conquista del secondo titolo consecutivo con la promessa dell’incisione della seconda stella sul petto.