Cordaz: “Essere qui è come fare un salto nel passato, nei luoghi di cui ho ricordi bellissimi”

0
46

Inter, il portiere Alex Cordaz ha voluto dare il suo parere sulla sua avventura in nerazzurro a inizio carriera e adesso che è ritornato alle origini

Calciomercato Inter
Alex Cordaz (Getty Images)

Non solo gli ex giocatori sono protagonisti del Match Day Programme, ma anche i calciatori della rosa di Simone Inzaghi. In vista della partita di domani sera allo stadio Giuseppe Meazza tra Inter e Spezia, è stato intervistato il portiere Alex Cordaz. L’estremo difensore, ha voluto evidenziare i tre attimi più importanti dei suoi periodi in nerazzurro, dopo che ha girovagato per i vari campi di serie A e delle serie minori, per poi tornare l’estate scorsa a Milano. Queste le sue parole: “Essere qui è come fare un salto nel passato, nei luoghi di cui ho ricordi bellissimi come lo scudetto Primavera 2001-02. Sono ancora in contatto con alcuni compagni di quella squadra: Mattia Altobelli, Nicola Beati, Goran Pandev…”.

LEGGI ANCHE >>> Caos plusvalenze, Pinamonti e non solo: c’è anche l’Inter nel mirino

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, affare a zero: accordo verbale col bomber

Nella scorsa stagione il calciatore ha disputato il campionato di serie A con il Crotone e si è trovato di fronte la squadra nerazzurra in due occasioni e questo è stato il suo commento in merito a quelle partite: “Ho vissuto l’Inter dall’esterno prima di vestire di nuovo questa maglia. Ho visto una squadra molto forte, che lottava sempre per vincere e giocatori che mi hanno impressionato come Bastoni, Skriniar, Lautaro e Barella, tra gli altri”.